Imparare ad ispirare la motivazione

Tenere duro, superare l’ostacolo, e proseguire sino al traguardo. La motivazione è importante, ma è la tua ispirazione che la guida. Ricorda i tuoi sogni, tieniti vicino quello che ti rende felice. Nutri sempre la tua ispirazione, così che la tua motivazione possa guidarti verso la realizzazione della vita che speri.

Cos’è l’ispirazione e dove trovarla (e perchè è necessaria per la motivazione)

Da dove arriva l’ispirazione? Da dentro, e da fuori. A volte è facile trovarla, altre volte meno, altre ancora proprio non c’è. Eppure, l’ispirazione è necessaria perché la motivazione si rafforzi e cresca. Imparare ad ispirare la motivazione è possibile, significa imparare a mantenere ben saldo il tuo centro e riconoscere qual è la strada che devi percorrere.

La motivazione fondante non arriva dall’esterno, ma dall’interno. È la motivazione di tutte le motivazioni. Le ispirazioni e le motivazioni esterne possono cambiare, quanto vuoi, quando vuoi. Ma quelle interne, quelle, devono invece essere stabili e coerenti, fedeli e trasformative. E trasformanti. Il vero cambiamento, quello più autentico, genuino e giusto, è quello che ti permette di realizzare nel mondo tutto ciò che è in te: evolvere, come il seme che diventa albero, come la goccia d’acqua che diventa mare, come il raggio di sole che diventa luce che illumina il mondo.

L’ispirazione interiore, quella che non perdi mai

Se già non lo hai fatto, ascolta la puntata precedente, “Essere maturi”. La maturazione, come effetto evolutivo del tempo che passa. Non è un effetto automatico, e non tutti evolvono davvero solo perché il tempo passa. È una strada che percorri, e se la percorri bene, e la usi nel modo giusto, allora sì, la tua maturazione non potrà fare altro che crescere. Che poi altro non è se non portare a piena espressione e compimento il tuo essere. Realizzazione.

La realizzazione è la parte attiva e concreta, quella che ti vede essere ed agire, essere e comunicare, e funziona meglio se la guidi e la costruisci ogni giorno. È qua che ispirazione e motivazione entrano in gioco. L’ispirazione è una spinta interiore, una forma di energia. Puoi percepirla come un’idea, oppure come un sentimento, come uno stato di background che ti accompagna, oppure come un preciso imperativo che devi tramutare in realtà. L’ispirazione è molto soggetta alla vita di ogni giorno.

Un problema a casa? La perdi. Una difficoltà sul lavoro? La perdi. Una discussione con qualcuno? La perdi. Un problema di salute? La perdi. Conflitti nella coppia? La perdi. In realtà non la perdi, solo che non la senti più. Eppure è sempre lì. L’ispirazione che ci interessa, in questa puntata, è quella che viene da dentro. Quel tipo di ispirazione è l’unica che non si perde, perché è ciò che sei, fai parte di te. Quindi, per imparare ad ispirare la motivazione, devi prima di tutto avere ben chiaro quali siano le tue ispirazioni fondanti, quelle che ti appartengono, le tue, proprio tue.

Se perdi la motivazione, perdi anche la strada per la felicità

Cristina (nome di fantasia, storia vera) aveva sempre avuto, tra le sue ispirazioni fondanti, il desiderio di farsi una famiglia, di avere un marito, dei figli. E c’era riuscita. Ma la famiglia non era proprio come l’aveva sognata. Occuparsi del lavoro, dei figli, gestire il nervosismo del marito, fare da mediatrice tra lui ed il figlio che cresceva e sempre più entrava in conflitto. Nel tempo, questo l’aveva portata a perdere la sua ispirazione (avere una famiglia era il suo sogno, voleva creare una famiglia in cui regnassero armonia e dialogo) e la sua motivazione. Piuttosto che creare la famiglia che l’aveva ispirata ed in cui credeva, cercava di aggiustare le cose giorno per giorno, non più ispirata e motivata.

Più abbandonava la sua ispirazione e la sua motivazione, di avere, creare e mantenere, una famiglia autenticamente felice, più la realtà peggiorava. Questa è la conseguenza della perdita dell’ispirazione e della motivazione. Anziché agire per trasformare, reagisci per supplire, adattarti, riparare. Quando è venuta da me, per avviare un percorso di counselcoaching on line, non aveva più le idee chiare. Forse la sua ispirazione e la sua motivazione erano sbagliate? Ma le ha ritrovate velocemente, attivando il pensiero profondo e la consapevolezza, rimettendo in moto la sua ispirazione e la sua motivazione, che sono sostegno pieno di ogni realizzazione.

E più la sua ispirazione ritrovava se stessa, più la sua motivazione aveva idee e soluzioni nuove. Così ha portato nel mondo la sua visione, grazie alla sua motivazione, e la sua situazione familiare è migliorata, più collaborazione nel gestire la quotidianità, più tempo per loro come coppia, un tempo diverso, fatto di dialogo, vicinanza e amore, con i figli, e non solo un tempo di cose da fare, obiettivi da raggiungere, doveri da adempiere.

Come puoi diventare l’ispirazione della tua vita e della tua motivazione

Come lo ha fatto Cristina, puoi farlo anche tu. Se l’hai persa, ritrovala. Se non sai qual è, cercala. Se già ce l’hai, coltivala. E l’ispirazione saprà alimentare la tua motivazione. E la motivazione saprà sostenere l’ispirazione quando cala. Così siamo fatti, noi essere umani, tanto potenti quanto delicati, pieni di infinite possibilità quanto capaci di auto-limitarci.

Per ispirare la tua motivazione non devi fare altro che avere cura delle tue ispirazioni. Le spinte interiori, quelle che ti rendono ciò che sei, più saldo, più felice, migliore. Se le coltivi, non le perdi, e questo le renderà stabili, così da non cedere di fronte alle difficoltà; coerenti, con quello che sei e sai di essere; fedeli, alle tue aspirazioni più vere; e trasformative, perché è dalla tua energia interiore che deriva ogni energia, anche quella che ti vede ogni giorno alzarti, andare al lavoro, prenderti cura delle persone che ami, fare quello che è richiesto dal ruolo che ricopri, dagli impegni che assumi.  Il “ruolo” non è da intendersi soltanto in senso sociale, ma anche personale: figlio, padre, marito, moglie, compagna, figlia, amico, essere umano in cammino.

Più sai comprendere ciò che ti ispira e coltivare le motivazioni giuste, più saprai riconoscere la giusta strada. Tu, con le tue ispirazioni e la tua motivazione, trasformerai la tua vita. E le tue azioni trasformeranno te. 

Il vero cambiamento è la fonte dell’evoluzione di te

Il vero cambiamento, quello più autentico, genuino e giusto, è quello che ti permette di realizzare nel mondo tutto ciò che è in te: evolvere, come il seme che diventa albero, come la goccia d’acqua che diventa mare, come il raggio di sole che diventa luce che illumina il mondo. Così sei tu, tu sei il tuo seme, la tua goccia, il tuo raggio di sole. Di te stesso hai bisogno per essere il tuo albero, il tuo mare, la tua luce.

“Diventa la tua luce” è anche il titolo di un podcast che ho fatto qualche tempo fa, riascoltalo. Spero che possa ispirarti. Lo trovi nell’archivio dei podcast, nel mio blog, o nelle app. E ti ricordo che di tutte le puntate pubblico la trascrizione, se la leggi, trovi direttamente il link.

E se vuoi passare dall’ispirazione alla pratica, sai dove trovarmi. Annarosapacini.com, pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti. Il primo colloquio informativo è sempre gratuito. Scrivimi quando vuoi, chiama, ti risponderò. Se senti che è il momento di far crescere la tua ispirazione e la tua motivazione, per trasformare la tua vita, non aspettare. Fallo.

Qualche aspirazione può arrivarti anche da questo podcast, se già non lo hai fatto, puoi iscriverti gratuitamente al podcast di “Comunicare per essere®” dalla pagina dedicata del mio blog o dalla tua app preferita per musica e radio, e se vuoi dare una mano alla mia ispirazione, e Comunicare per essere ti piace, lascia una valutazione su Apple Podcast, Spotify, ovunque lo ascolti, ti ringrazio di cuore.

Iscriviti al mio canale video YouTube ed alla mia newsletter, per non perderti le novità, e seguimi sui social, mi trovi su tutti i principali, cerca “Annarosa Pacini”.

È il momento di altre ispirazioni, quelle degli aforismi e della musica. Tre aforismi sull’ispirazione motivante. Mark Twain: “I due giorni più importanti della tua vita sono il giorno in cui sei nato e il giorno in cui scopri perché”. Ernest Hemingway: “Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi. È stato così tante volte”. John Milton: “La fiducia impartisce un’ispirazione meravigliosa al suo possessore”. Il brano ha un titolo semplice: “Ispiring and uplitfting”. Ispirare ed elevare. Prenditi cura di te. Grazie per essere qui, ti aspetto alla prossima puntata.

“Tu sei il tuo seme, la tua goccia, il tuo raggio di sole. Di te stesso hai bisogno per essere il tuo albero, il tuo mare, la tua luce”

-Annarosa Pacini

Torna su