Come realizzare i desideri

I desideri non sono tutti uguali. Alcuni ti legano, altri ti liberano. Ma i desideri giusti sono molto più che non desideri. Sono l’anelito verso la realizzazione delle tue aspirazioni più grandi, la ricerca di una dimensione di vita che sia a tua misura, in cui ti muovi bene, a tuo agio. Il desiderio costruttivo è una spinta interiore che ti porta a migliorare te stesso e ciò che ti circonda. Una forma del desiderare che è importante coltivare, in un mondo in cui, sempre più, si propongono modelli uniformanti come se fossero quelli giusti per tutti. Ma nessun abito taglia unica potrà far risaltare la tua bellezza e le tue peculiarità come un abito su misura, costruito centimetro per centimetro. Ed è quello che puoi fare quando riconosci il tuo desiderio portante. Che poi è anche il primo passo per poter realizzare i tuoi desideri più grandi. C’è chi dice che il desiderio nasce da una mancanza, penso invece che il desiderio vero nasca da una consapevole speranza. Ascoltata la puntata e fammi sapere cosa ne pensi.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Quando un bisogno è una dipendenza

Bisogno e desiderio, come ti ho anticipato nel podcast dedicato alla costruzione del benessere personale, non sono la stessa cosa. Avere bisogno, di un’approvazione, di un amore, di un riconoscimento, di qualcosa da fare o da essere, come se ti servisse per essere completo, è una forma di dipendenza. Ci sono tante piccole dipendenze, anche nel vivere quotidiano, abitudini, che possono farti bene, purché non siano necessarie per resistere nella tua vita.

Ti faccio qualche esempio: ti piace fare attività fisica, ti fa sentire bene, migliora il tuo stato di benessere psicologico e fisico. Ottimo. Hai bisogno di fare attività fisica perché devi scaricare la tensione, se non la fa, stai male, ti sembra che ti manchi qualcosa, se non la fai peggiori, te la prendi con il mondo. Non bene. Ti piace mangiare bene, hai buon gusto, sai concederti dei momenti piacevoli. Ottimo. Hai bisogno di mangiare per stare bene, o di non mangiare, o non ti prendi cura del cibo che mangi perché non hai tempo per prenderti davvero cura di te. Non bene. Dal personale possiamo passare al relazionale: avere bisogno dell’approvazione della persona che ami, essere condizionato dal giudizio degli altri, mettere in secondo piano i tuoi desideri perché sembra che gli altri non siano d’accordo.

Il vero significato di desiderio (che scegli tu)

Lo scontro tra bisogni, e desideri, è molto forte. Certo, come ci ricorda anche il dizionario, anche i desideri possono essere forme di schiavitù, bramosia, smania di avere, di essere. E per trovare il significato di desiderio che voglio condividere con te, come sempre, ho fatto molta ricerca. Perché i desideri non sono tutti uguali. Se fai una ricerca, on line, sul significato etimologico della parola “desiderio”, scoprirai che c’è un grande dibattito, sempre aperto e mai concluso.

“Desiderium”, composto di “de” e “sidera”. “De”, in latino ha un’accezione privativa, sidus significa, letteralmente, stella. Desiderare significa quindi avvertire, secondo questa accezione, la mancanza delle stelle. Il dibattito però, anche tra gli appassionati, non si placa: e se il “de”, il “de” latino avesse un diverso significato, “de sidera”, venendo dalle stelle; de sidera, a motivo delle stelle; de sidera, conformemente alle stelle. Sono d’accordo con chi afferma che il significato di una parola va desunto dal contesto, che la bellezza dell’etimologia è anche nella possibilità di unicità.

Desiderio, i desideri giusti, un motore, una spinta, verso le stelle, verso la grandezza, di cui anche l’essere umano è parte. Il desiderio, nella sua forma evolutiva, è una spinta interiore consapevole, rivolta alle tue aspirazioni più grandi, la ricerca di una dimensione di vita che sia a tua misura. È questa la dimensione che da sempre studio, su cui è fondato il progetto di comunicare per essere, su cui ho fondato ogni strumento. A partire dalla grafologia evolutiva®, che studia la manoscrittura nel suo divenire, come storia e futuro da costruire, basato sulla tua natura originaria. E poi, comunicazione valoriale e scrittura evolutiva, esercizi applicati alla vita. Mi piace l’idea di poter aiutare ogni persona a scrivere la propria storia, a tracciare il proprio futuro, e non solo in senso simbolico, psicologico, relazionale, ma anche letterale.

Se tu migliori, tutto migliora: lo straordinario potere del desiderio

Il desiderio, in questa prospettiva che vede la tua vita come la migliore occasione che hai per realizzare la tua felicità (non una mancanza, ma un’aggiunta, non un bisogno, ma la ricerca di qualcosa che sai che c’è, che è dentro di te, e più lo comprendi, più può guidarti fuori da ciò che non ti appartiene), il desiderio in questa prospettiva è una spinta interiore che ti porta a migliorare te stesso e ciò che ti circonda.

Le persone con cui lavoro, per cui tracciamo i nuovi percorsi di vita, insieme, curando le parole dei pensieri, delle emozioni, delle azioni, sempre e solo su misura, più il tempo passa più diventano consapevoli di quanto stiano migliorando anche la loro realtà. Tu sei nella tua realtà, e sei la tua realtà: se tu migliori, tutto migliora. È vero anche il contrario, per questo non bisognerebbe mai lasciarsi trascinare da onde negative, e sempre, sempre, adoperarsi per risalire la corrente e arrivare sulla vetta. Certo, esiste il desiderio negativo, ma spesso non è il tuo: si tratta di desideri che arrivano da fuori, modelli familiari, culturali, preconcetti su come deve essere la vita, una relazione, un uomo, una donna. Ma se questo fosse lo scopo ultimo dell’umanità, muoverci tutti sulla stessa linea, verso un’uguale realizzazione, ritengo che saremmo molto uguali, stesso modo di pensare, di agire, di vedere il mondo.

Desiderare quello che è bene per te

Ho scelto, ho creato, la grafologia evolutiva® proprio perché è impossibile sbagliarsi e pensare che una persona non sia unica, perché nella tua scrittura c’è la tua vita e la tua unicità. Perché la tua scrittura è soltanto tua.

Spesso attriti e incomprensioni tra le persone, che si amano, che fanno parte della stessa famiglia, che sono amici, colleghi di lavoro, nascono dal pensare che le differenze siano sinonimo di mancanza di amore, o comprensione. Invece, le differenze, intese come unicità, sono la sostanza della vita. E il vero dialogo è quello che nasce al di là di ogni differenza, perché non è nell’uguaglianza, che nascono amore, felicità e realizzazione, ma nella libertà dell’essere, nella concretizzazione delle proprie aspirazioni.  Uguaglianza, di rispetto e diritti, ma espressione unica.

Così, la ricerca della tua vita, su misura, dovrebbe essere la tua missione. Dovrebbe essere la missione di ognuno di noi. Abbiamo tanti desideri, che nella vita si evolvono e si trasformano, ma ognuno di noi ha anche un desiderio portante, che è quello che nasce con te, nella tua natura originaria. Se la tua natura è vocata alla riflessione, avrai bisogno dei tuoi tempi e della tua pace. Se è vocata all’azione, avrai bisogno dei tuoi risultati e della tua energia. Questa è la diversità: da qui, dal conoscere bene te stesso, proprio bene, nasce anche la comprensione del desiderio fondante, della spinta di vita che ti appartiene. Per questo, non sono d’accordo con chi pensa e vede il desiderio nella sua accezione più limitata e materiale.

Il desiderio come speranza

Decido invece di scegliere la dimensione del desiderio come spinta costruttrice di una vita bella. D’altronde, tra i tanti sinonimi di desiderio ci sono aspirazione, speranza e amore. Che, in ultima analisi, quando una persona sceglie di essere davvero consapevole di sé stessa e della sua vocazione, del suo desiderio portante, e s’impegna per realizzarlo, sarà soddisfatta, la sua forza le sarà evidente, i problemi saranno momenti del percorso per cui cercherà e troverà soluzioni.

Ed è proprio così, avendo cura di te stesso e della qualità della tua vita, che diventerai più capace di speranza e di amore. Dei sinonimi di amore che aiutano a capire quanto l’amore sia grande, e mai uguale, potrei dirtene a decine, e, uno per uno, approfondirli per te, per come potrebbero portare beneficio alla tua vita. Mi limito a sceglierne alcuni: amore come bene, come fede, come attenzione, come gentilezza, come umanità. Per realizzare i tuoi desideri, anche quelli più piccoli e materiali, – perché lo stare bene è fatto di tante cose, nella vita, e tutto, è importante (pensa ad una cosa semplice come questo podcast, un mio desiderio concreto sarebbe un buon recupero della mia voce. Perché quando cala anche per un piccolo podcast mi serve una grande forza di volontà, per superare l’ostacolo concreto e finire la puntata) -.

Rendi il tuo desiderio il motore della tua realizzazione

Perché lo stare bene è fatto di tante cose, nella vita, e tutto è importante, per realizzare i tuoi desideri devi prima capire qual è il tuo desiderio fondante, il tuo abito su misura, e diventare il tuo stesso sarto. È quello che faccio, nella mia vita, con il mio lavoro, aiuto le persone a riconoscersi, a scegliere di essere, a realizzare i desideri che ti fanno diventare grande. Perché ognuno di noi è grande, e unico, e speciale. Renderlo realtà nella tua vita, questo è il desiderio dei desideri, l’aspirazione da non lasciare mai.

Scegli di realizzare il tuo desiderio fondante, puoi farlo con me, se vuoi. Scopriremo insieme la strada giusta perché tu possa esprimere appieno il tuo essere ed espandere la tua vita. Annarosapacini.com, pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti. Scrivimi, inviami un messaggio, telefona. Rispondo a tutti, sempre.  Di solito fisso un appuntamento, così potremo parlare e potrai chiedermi quello che più ti interessa sapere.

Per un primo sguardo approfondito dentro di te, puoi richiedere, intanto, direttamente dal sito, il Profilo Grafologico Essenziale, la grafologia evolutiva® per scrivere la tua storia, un focus sui tuoi punti di forza trasformativi, che realizzo personalmente e riceverai direttamente nella tua casella di posta elettronica. Se vuoi lasciare un commento, farmi conoscere i tuoi pensieri, ti leggerò molto volentieri. Intanto, iscriviti al mio canale YouTube per non perdere i nuovi video, alla newsletter per tutte le novità, seguimi sui vari social, sono attiva su tutti i principali, scrivo cose extra soprattutto su Facebook, e, naturalmente, sul mio blog.

Ed iscriviti al mio podcast, Comunicare per essere®, se già non sei iscritto, dalla pagina podcast del mio sito, puoi scegliere l’app che preferisci, sul tuo cellulare, e naturalmente sul mio blog. Sarà sempre con te, un amico che accompagna la tua vita.

E, a proposito di desiderare, aforismi per l’ispirazione. Jules Verne: “Non sono i nuovi continenti che occorrono alla terra, ma gli uomini nuovi!”. Tony Robbins: “Quando i “vorrei” diventano “voglio”, quando i “dovrei” diventano “devo”, quando i “prima o poi” diventano “adesso”, allora e solo allora i desideri iniziano a trasformarsi in realtà”. Henri-Frédéric Amiel: “Le tre virtù individuali: illuminarsi, rispettarsi, migliorarsi”. L’ultimo, di Wayne Dyer: “Soltanto tu puoi migliorare la tua situazione o renderti felice. Sta a te assumere il controllo della tua mente e abituarti a sentire e agire secondo le tue scelte”. Il brano è: “Take on me”. Anche la musica è un modo per ispirare la tua natura profonda, per liberare i tuoi sogni, per lasciar andare le paure. Abbi cura di te. E grazie, per essere con me in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

“Ed è proprio così, avendo cura di te stesso e della qualità della tua vita, che diventerai più capace di speranza e di amore”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini , per un approccio originale alla scrittura personale della vita (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto