Niente è a costo zero

Niente è a costo zero. Crescita personale, Annarosa Pacini podcast, comunicazione, grafologia, counseling on line

Ciao, benvenuto all’ascolto di “Comunicare per essere®”. Per iscriverti al podcast: clicca qui. Seguimi anche su: Instagram - YouTubeFacebook

Nella vita, nulla è a costo zero, questo è un dato di fatto che devi tenere bene a mente. Evitare un problema, non è a costo zero. Far finta che non ci sia, non è a costo zero. Cercare di farti andar bene una situazione che non ti va bene piuttosto che affrontarla, non è a costo zero. Affrontarla senza convinzione, non è a costo zero. Avere successo, non è a costo zero, essere felice non è a costo zero, combattere per ciò in cui credi e per realizzarlo nella tua vita quotidiana non è a costo zero. Allora, dato che tutto ha un costo, forse non sarebbe meglio investire in ciò che è positivo, costruttivo e di valore? Nelle scelte, nelle azioni e nel futuro che può renderti felice, ed anche una persona migliore? Il costo sei tu e la tua piena realizzazione. Facciamo insieme due conti, e vediamo cosa ti conviene.
(Scorrendo puoi leggere la trascrizione dell’audio)

Niente è a costo zero

Oggi ho a disposizione per registrare questa puntata pochissimo tempo, e sono arrivata a registrarla dopo una settimana di tour de force. I miei tour de force sono periodi in cui devo fare moltissime cose, alcune delle quali desidero farle, le faccio proprio volentieri, altre perché è mia responsabilità, le faccio ugualmente volentieri, però un po’ meno, e poi tutta una serie di eventi ugualmente importanti, personali, familiari, che decido di voler seguire tutti nel modo giusto. Ergo, devo tenere un ritmo notevolissimo, anche perché non mi piace sacrificare la qualità, della relazione, del contatto umano, del lavoro. E nemmeno del podcast. Perciò mi sono messa qua e mi sono detta: di cosa posso parlare, velocemente, di un tema che mi appassiona, e possa essere interessante per chi ascolta? Così ho dato un’occhiata ai miei appunti, ogni tanto scrivo delle frasi, frasi molto brevi che racchiudono universi interi, visioni, pensieri, filosofia di vita. Ed il titolo della puntata è una frase che mi ero scritta, per ricordarmi di parlartene: “Niente è a costo zero”. Ovvero, tutto ha un costo. Il tutto, è la tua vita, ogni parte della tua vita, il costo può essere positivo o negativo. E’ positivo quando ti fa bene (davvero) e ti rendere felice (davvero).
In tutti gli altri casi, puoi far pari, oppure andare in segno negativo. Ti faccio degli esempi. Tutte storie vere, di cui ti esprimo solo un singolo aspetto di sintesi, quello che ci serve in questa puntata, nomi di fantasia.

Il costo delle scelte sbagliate e il guadagno delle scelte giuste

Ho incontrato Loriana quando aveva 45 anni, sposata da 25. Rassegnata alla vita che faceva. Il marito sempre fuori a lavorare, i figli sempre a vivere la loro vita, per loro aveva smesso di lavorare, Loriana. Aveva deciso di dedicarsi alla famiglia. Nel tempo aveva capito che la scelta non era stata giusta, ma aveva deciso di continuare su quella strada. Apparentemente, scelta giusta. Ma se fosse stata giusta, lei sarebbe stata una moglie e madre felice, non una donna rassegnata, con tante domande e rimpianti, che si sentiva poco amata e compresa. Il prezzo che aveva pagato per seguire un ideale di donna madre e moglie era stato alto. Non ci aveva guadagnato.
Ho incontrato Enrica quando aveva 35 anni, quindici anni di vita di coppia. Aveva un marito, nessun figlio. Un buon lavoro, ma avrebbe voluto di più, un lavoro di maggiore responsabilità, ed anche un figlio. Ma il marito, lui la voleva invece a casa, solo allora avrebbe accettato l’idea del figlio. Ad Enrica quel costo da pagare non piaceva. Si chiedeva come avrebbe potuto essere una buona madre, se fosse stata una donna infelice.
Ho incontrato Alessandro quando aveva 23 anni, pieno di astio contro tutti, in particolare il padre. Aveva scelto la scuola, per far contento il padre. E l’università, per far contento il padre. E adesso, avrebbe dovuto anche accettare il lavoro che al padre sembrava migliore. Risultato, padre felice? No, il padre non era mai abbastanza soddisfatto di quello che Alessandro faceva. Il costo che Alessandro pagava era alto. Da un po’ era diventato piuttosto aggressivo, soprattutto con le sue ragazze. Il prezzo era molto, molto alto, per la sua vita.
Ho incontrato Stefano quando aveva 38 anni. Lui aveva fatto i conti abbastanza bene, il suo lavoro gli piaceva, aveva una vita sentimentale abbastanza felice, ed aveva cercato di fare le scelte della sua vita senza farsi troppo influenzare dagli altri. Però voleva guadagnare di più (sempre all’interno dei costi del nostro “costo zero non esiste”), voleva guadagnare più felicità e soddisfazione, e realizzazione.
Oggi Loriana lavora, il marito ha trovato un modo per trascorrere più tempo con lei, ed ha un nipotino che adora, e il rapporto con i suoi figli è migliorato. Loro l’hanno molto sostenuta.
Enrica ha un nuovo lavoro, un matrimonio felice, ed un figlio. Però, con un altro marito.
Alessandro non è più sempre arrabbiato, è riuscito finalmente ad essere se stesso ed a pagare il prezzo che voleva pagare per le scelte in cui credeva. Non a costo zero, perché il padre ci ha messo un bel po’, ad accettare di riconoscerlo come individuo, nella sua autonomia ed unicità.
Stefano ha preso molto sul serio il nostro lavoro, il percorso che sta facendo con me, come prende sul serio la vita, ed oggi non gli sembra di pagare più nessun prezzo, perché le scelte che fa sono quelle giuste per lui.

Investi nella tua vita e nella tua felicità, un prezzo che vale sempre la pena di pagare

Questo è la differenza: nella vita, nulla è a costo zero. Se devi impegnarti per creare una relazione felice, occorre che tu ci metta il meglio di te, le tue energie. Servono tante energie anche per portare avanti una relazione infelice, in cui alla fine non dai il meglio di te, perché chi non è felice peggiora e diventa sempre più infelice. Perciò, siamo già alla conclusione di questa puntata breve, le domande che ti ho fatto all’inizio erano retoriche, almeno per me. Dato che tutto ha un costo, assolutamente sì, è meglio investire in ciò che è positivo, costruttivo e di valore, nelle scelte e nelle azioni che ti possono permettere di avere un futuro migliore, di diventare migliore.
Perchè la verità è che migliorando si diventa più saggi, sereni e felici, e più diventi felice, più sei sereno, e capace di essere saggio. A me i conti tornano così: investi tutto quello che vuoi, te stesso, ogni tua risorsa, nelle cose più belle che sei, che vuoi, che senti. Questo, ti conviene. E’ un prezzo da pagare che ti rende ricchissimo, perché scopri così che le energie non finiscono, aumentano. Che le tue possibilità non si riducono, crescono. Punta sul tuo miglioramento, e questo migliorerà la tua vita, e così sarai migliore.
Se vuoi fare i tuoi conti insieme a me, cioè scoprire cosa davvero vuoi spendere, di te stesso, della tua essenza, delle tue risorse, per cosa, e cosa stai spendendo, se va bene, se puoi usare meglio la tua vita e il tuo essere, insomma, una sorta di economia della crescita personale, visita il mio blog annarosapacini.com, dove troverai tutti i miei recapiti, così puoi contattarmi quando vuoi, per avere informazioni sul mio metodo; e sul sito trovi anche molte novità. E dal sito puoi richiedere direttamente il tuo Profilo Grafologico Essenziale, un estratto dei tuoi punti di forza, forza e risorse che puoi investire nella tua vita e nella tua felicità. E un investimento che ti consiglio, perché non ti costa nulla, ma rende molto, per la tua evoluzione personale, è seguire il mio podcast di Comunicare per essere®, puoi iscriverti su Spreaker e qualunque altra app per podcast e musica, e troverai sempre nuova ispirazione. Iscriviti anche al mio canale YouTube, seguimi sul social che preferisci, magari inizia da Instagram e non dimenticarti di iscriverti alla newsletter. Per salutarti, musica e aforismi, come sempre. Un unico aforisma, di Friedrich Nietzsche: “Nessun prezzo è troppo alto da pagare per il privilegio di di possedere se stessi”. Il brano che ho scelto per te s’intitola: “From My Heart To Yours”. Da cuore a cuore, ci sono cose che non hanno valore, come l’amore, ti auguro di guadagnarne tanto, nella tua vita, e di portarne tanto, nella vita degli altri. Grazie per essere stato con me. Ti aspetto alla prossima puntata.

__CONFIG_group_edit__{}__CONFIG_group_edit__
__CONFIG_local_colors__{"colors":{},"gradients":{}}__CONFIG_local_colors__

Per seguire il mio podcast, basta metterlo tra i preferiti - una risorsa gratuita per la tua evoluzione personale, con centinaia di episodi, consigli, strategie, esperienze, per comunicare e vivere alla massima espressione di te -, lo trovi su tutte le app per musica e radio (Spreaker, Spotify, Google Podcast, iTunes, Apple Podcast, PodcastAddict, Castbox e tante altre) e in questa pagina del sito: "Podcast - Comunicare per essere®", dove troverai anche i link diretti alle app, cui puoi abbonarti (via cellulare, tablet o PC/MAC), e potrai seguirlo dove vuoi e quando vuoi

Potrebbero interessarti anche:

Corso intensivo di comunicazione on line. Se ti piacciono le sfide e vuoi trasformare la tua vita, è il corso che fa per te. In esclusiva, ogni partecipante scoprirà la struttura portante della propria Identità Comunicativa, grazie all'analisi della scrittura con la Grafologia evolutiva®. Per informazioni clicca qui o invia la tua e-mail