Le dieci regole per stare bene (anche quando stai male)

Stare bene è un grande obiettivo: in ogni senso, interiore, psicologico, fisico. Stare bene, però, non significa soltanto “stare bene”. È possibile essere in forma fisica, e stare male. Oppure, avere un problema di salute, e stare bene. È possibile avere una vita con piccoli problemi quotidiani, e stare male. Oppure, avere una vita con molti problemi non ordinari da affrontare, e stare bene. Le dieci regole per stare bene mirano allo stare bene profondo: quello che ti consente di riconoscere il bene in te e nella tua vita, anche quando stai male, e ti permette di agire per fare in modo di stare meglio. Norme non scritte, legate all’esperienza, approcci pratici per risolvere i problemi. Da usare sempre. Quando stai bene, e quando stai male, per stare, comunque, meglio.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

10 regole per stare bene (e progredire)

Le dieci regole per stare bene sono prospettive interiori di vita e modelli di pensiero, che possono attivarsi in ogni momento per sostenere la tua evoluzione. Non li elenco in ordine di importanza, tutti sono importanti, alcuni, più di altri, ma quello che conta è scegliere il percorso di voler applicare nella tua vita tutto ciò di cui hai bisogno per stare bene. Uno vale quanto dieci, perché può essere proprio quell’uno il passo necessario per avviare tutto il resto.

La prima regola, impara ad ascoltarti. Ad ascoltare profondamente quello che pensi e quello che provi. Senza giudicarti, ma per imparare a conoscerti e riconoscerti. Solo così puoi davvero migliorarti.

La seconda regola, riconosci il valore delle emozioni negative. Non sono tuoi nemici: sono lì per dirti che puoi fare meglio, che ci sono altre strade.

La terza regola, non fare di te stesso una vittima. Stare male è parte della vita, a volte ci possono essere problemi grandi che si presentano, altre volte all’esterno sono piccoli, ma sono grandi per te. Diventare più forte, interiormente, questa è la strada.

Diventa protagonista della tua vita, e imparare ad amarla

La quarta regola, diventa il protagonista primo della tua vita. Nel momento in cui prendi consapevolezza che se c’è un problema, la cosa migliore da fare è conoscerlo, per poterlo risolvere, e non ti senti vittima, e non ti interessa di chi ha meno problemi di te, perché è la tua vita, quella che devi vivere, ed è lì, che devi indirizzare le tue energie, in quel momento inizi a diventare forte. Forza indispensabile, anche se quello che cerchi è uno stare bene fisico, anche se hai vissuto un’esperienza difficile che riguarda la tua salute. Non può esserci forza del corpo, senza forza dello spirito. E non devi intendere “forza” nella sua accezione più limitante. Non si tratta di una forza di tipo materiale, non è tangibile, ma è l’unica che può davvero permetterti di fare miracoli, di diventare la soluzione che cerchi.

Quinta regola, metti amore nella tua vita. Amore, ampiamente e pienamente, amore. Cioè rispetto per te stesso e il tuo valore, rispetto per gli altri. Agisci in modo giusto, non cambiare idea solo perché le cose non vanno bene. Hai un problema sul lavoro? Un problema nella vita di coppia? Ogni problema ha la sua soluzione. Lo abbiamo imparato tutti, a scuola. E questo vale anche per i problemi della vita. Ma il modo in cui li affronti, li cambia: se coltivi idee e sentimenti negativi, tutto diventerà più grande e più pesante, ma se coltivi idee e sentimenti positivi, allora tu diventerai più grande, e il problema, più leggero

Agisci in coerenza con ciò che sei

Sesta regola, agisci. Per cambiare le cose non bastano le buone intenzioni. Studia, informati, approfondisci, tutto ciò che veicola valori buoni ti fa bene. Ma non aspettarti che, da soli, trasformino la tua vita. Così come mettere carburante in un’auto non serve a farla viaggiare, se non ha le ruote, se non giri la chiave per avviare il motore, se mancano dei pezzi, allo stesso modo, al carburante devi aggiungere tutto quello di cui hai bisogno. Se sei già un’auto performante, allora ottimizzerai i tuoi risultati e focalizzerai le tue energie. Se invece, hai bisogno di una revisione, falla. Se hai bisogno di ritrovare energia, metti in moto nuove e buone abitudini per ritrovarla. Se hai bisogno di portare chiarezza dentro di te, fatti tutte le domande che ti servono per arrivare alle risposte giuste, e poi, agisci di conseguenza.

Settima regola, sii coerente con te stesso. L’evoluzione è una costante progressione verso un miglioramento volontario e mirato. Evolvere, cioè sviluppare e migliorare attraverso un processo che ti porta a trasformarti nel miglior te stesso possibile. Coerente con i tuoi valori, con la tua visione di vita. Si parte dall’equilibrio interiore per arrivare ad un vero ed autentico rinnovamento capace di rispettare la tua natura. La coerenza è un elemento imprescindibile. Ogni tua caratteristica può diventare un punto di forza, ogni aspetto critico può essere trasformato in qualcosa di generativo. Più sei coerente con te stesso, più potrai essere qualunque cosa desideri.

Sii felice della tua umanità (perché non c’è forza senza sensibilità)

Ottava regola, non puoi essere felice se crei infelicità. È una sorta di proprietà transitiva: la vera felicità è armonia, flusso, espansione. Pensare di essere felice tu solo, in una realtà infelice, è un’illusione. Tante volte questo si verifica nella vita di coppia, un partner pensa solo alla sua felicità, senza curarsi dell’infelicità che crea nel partner, nella famiglia. Alla fine, sono infelici tutti. Questo principio è basilare: creare felicità vera vuol dire essere così forte, così determinato nello scegliere valori, etici, morali, spirituali, senza mai indietreggiare, da permetterti di costruire la tua felicità mentre costruisci anche quella degli altri. Restando nell’esempio, abbiamo partner che cercano di diventare migliori nella coppia, nella famiglia, e se si accorgono che la loro strada può trovare migliori orizzonti altrove, in una prospettiva evolutiva, non avranno nessuno da punire o da incolpare. La strada costruttiva ti porta a crescere davvero, e, con quel tipo di consapevolezza, sai essere felice anche per gli altri. Desideri creare quel tipo di felicità.

Nona regola, ricorda che sei un essere umano. Questo, è importantissimo: pur abbracciando la più evolutiva delle visioni di vita, pur cercando di essere coerente, migliore, forte, di creare felicità, sappi che ci saranno momenti in cui potresti comportarti ancora secondo i vecchi modelli, che ogni tanto ti sentirai stanco, che a volte qualche problema ti sembrerà un po’ grande. Questo anche, è evoluzione: stare bene vuol dire stare bene nei tuoi panni, riconoscere il tuo valore, il tuo potere di trasformazione, scegliere di diventare il motore della tua vita, imparare a farlo. Ma non diventi un super-eroe fuori dal mondo dell’umanità. Diventi, un super-eroe, ma pieno di umanità. E l’umanità, si sa, ci fa percepire tante cose, a volte si soffre un po’, a volte la strada è proprio in salita, ma quando punti a stare bene davvero, allora, percepirai anche la tua umanità come parte della tua crescita.

Vivi una vita pienamente intenzionale

Decima regola: la vita è sempre intenzionale. Anche quando ti sembra di non avere intenzioni, le hai, vengono dalla tua storia, dal tuo passato, dai tuoi condizionamenti, dalle scelte giuste, da quelle sbagliate, dagli errori e dai successi.

La decima regola è scegli di vivere una vita pienamente intenzionale. Consapevolmente intenzionale. Orientata verso la tua felicità, orientata verso lo stare bene, verso l’affrontare i problemi di vita sempre con una carica di energia e di speranza, con gli occhi aperti e il cuore spalancato verso il futuro che vuoi costruire.

Perché il fulcro delle dieci regole per stare bene è nel riconoscere lo straordinario valore della tua vita, non gettare via neanche un attimo, prendere le tue esperienze come una ricchezza da cui imparare, anche quelle negative. E poi, trasformare in meglio tutto quello che sei, e farlo attraverso tutto quello che fai. Dalle cose piccole, a quelle grandi: tutto conta, sulla strada della vera evoluzione umana. Mettiti al centro, con l’umiltà di chi è consapevole di sé e non ha bisogno di mettersi in mostra. Ma, proprio perché è consapevole di sé, desidera conoscersi sempre di più e sempre meglio. Essere, sempre di più. Questo è lo scopo fondamentale del mio lavoro: aiutarti a stare bene, qualunque sia il momento della tua vita. Quello stare bene che è, prima di tutto, la scelta di credere nel tuo valore e nella profonda missione della tua esistenza, umana e straordinaria.

Straordinarietà che puoi imparare a vedere, anche attraverso la grafologia evolutiva®, e la comunicazione valoriale, per un metodo pratico, che potrai giorno per giorno attuare nella tua vita. Se vuoi usare comunicare per essere per il tuo stare bene nel tuo vivere intenzionale, portando felicità in te e fuori di te, scegli da dove iniziare, e creeremo insieme la strada. Nel mio blog, annarosapacini.com, pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti. Scrivimi, potremo fissare un appuntamento telefonico e potrai chiedermi quello che vuoi sapere, come funziona, come puoi usarlo, cosa posso fare per te.  Rispondo a tutti, sempre. Leggo tutti, sempre.

Per un primo sguardo approfondito dentro di te, puoi richiedere, intanto, direttamente dal sito, il tuo Profilo Grafologico Essenziale, studio di grafologia evolutiva® della tua scrittura, un focus sui tuoi punti di forza trasformativi, che realizzo personalmente e riceverai direttamente nella tua casella di posta elettronica. Se vuoi lasciare un commento, farmi conoscere i tuoi pensieri, ti leggerò molto volentieri.

Intanto, iscriviti al mio canale video YouTube per non perdere i nuovi video, alla newsletter per tutte le novità, seguimi sui vari social, sono attiva su tutti i principali, scrivo cose extra soprattutto su Facebook, e, naturalmente, sul mio blog. Ed iscriviti al mio podcast, Comunicare per essere®, se già non sei iscritto, dalla pagina podcast del mio blog, dove ogni settimana, trovi anche le trascrizioni dei testi, da leggere, e puoi iscriverti liberamente dall’app che preferisci, lo trovi su tutte le app per musica e podcast. Sarà sempre con te, piccole ispirazioni che aiutano la vita.

E, a proposito di ispirazioni, aforismi, e musica. Aforismi sullo stare bene, che la scelta parte sempre da te. Henry Ford: “Quando tutto sembra andare male, ricordati che gli aerei decollano controvento e non con il vento favore”. Meryl Streep: “La formula della felicità e del successo è semplicemente essere te stessa, nel modo più vivido possibile”. Jackson Brown Jr., “La migliore preparazione per domani è fare il tuo meglio oggi”. Anthony D’Angelo: “Se hai tempo per lamentarti, hai tempo per cambiare ciò di cui ti lamenti”. L’ultimo, di Confucio: “Non importa quanto vai piano, l’importante è non fermarsi”.

Il brano che ti dedico s’intitola: “Non perderti”. Non perderti, non perderti mai. E se ti perdi, ritrovati. È lì, che puoi creare le strade giuste per la tua vita. Abbi cura di te. E grazie per essere con me in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao.

“Non puoi essere felice se crei infelicità. È una sorta di proprietà transitiva: la vera felicità è armonia, flusso, espansione. Pensare di essere felice tu solo, in una realtà infelice, è un’illusione”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto