La sfida della salute del corpo

Stare bene è fondamentale per vivere bene. E “stare bene” non significa soltanto in equilibrio con te stesso, ben ancorato al tuo centro e pronto ogni giorno a crescere e migliorare. Stare bene significa anche essere in salute. La salute del corpo è un elemento basilare per ogni esistenza. Una cosa di cui ognuno di noi è consapevole, eppure, diventa più evidente quando la salute se ne va. C’è chi resiste anche a grossi “acciacchi” e significativi problemi, e chi si abbatte anche solo per un mal di schiena o un raffreddore. Ma nessun mal di schiena è “solo” un mal di schiena. Ogni disequilibrio della salute del corpo è una sfida impegnativa.

Perché il mal di schiena, in un momento di vita sereno e felice, in una scala da uno a cento, ha un peso di due. Ma in un momento di vita arduo e complicato, lo stesso mal di schiena, ha peso cento. Il “mal di schiena” qui è un simbolo: che sia mal di schiena o mal di testa, un problema digestivo o legato al sonno, un problema ordinario o che proprio avresti volentieri evitato, la salute del corpo è sempre molto importante. Vorrei dedicare questa puntata a chi non sta bene, e, per questo, non riesce a vivere bene. Per dirvi come la sfida della salute del corpo sia una sfida che va sempre affrontata al massimo. Perché “mens sana in corpore sano” è vero quanto è vero il contrario. La sfida della salute del corpo la vinci prima dentro il tuo spirito.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Salute del corpo e salute della mente: un’alleanza necessaria

“Orandum est ut sit mens sana in corpore sano” è la versione completa, di questa notissima sentenza tratta da un verso di Giovenale, (“bisogna chiedere agli dei che la mente sia sana nel corpo sano”). Anche se nella maggior parte dei casi s’intende leggerla come un sostegno all’importanza di avere cura del corpo, per aver cura della persona in tutta la sua totalità, se ci riflettiamo bene, “bisogna chiedere agli dei che la mente sia sana nel corpo sano”, parrebbe voler richiamare l’attenzione anche sul fondamentale ruolo della mente.

Perché una persona può non avere problemi di salute, eppure, ugualmente, non stare bene. Vorrei dedicare questa puntata a chi, in questo momento, non sta bene, che dipenda dalla sua salute o dal suo stato interiore. Da un momento oggettivo della vita, o da qualcosa che avverte da tanto tempo dentro di sé. Soggettivo, ma ugualmente reale. La sfida della salute del corpo è una sfida che va affrontata al massimo. Quando il corpo sta bene, per rafforzarlo, quando non sta bene, per sostenerlo e riportarlo al miglior stato possibile. Se la vostra esperienza è che la salute è nella norma, ma non state bene lo stesso, questa prospettiva sarà utile anche per voi.

Il significato dei problemi di salute e come prendertene cura

Ti racconto alcune brevi storie vere, nomi di fantasia. Ambra soffre da un paio di anni di problemi alle giunture. Le hanno prospettato tante soluzioni, molto diverse tra loro. Ha provato medici, cure, medicine. È stata meglio, di nuovo peggio, quasi bene, di nuovo peggio. Nel frattempo, crisi sentimentale. E così, la risoluzione dei suoi problemi pareva sempre più lontana. Sprofondando sprofondando, le è parso di avere toccato il fondo, e, a quel punto, ha deciso che voleva proprio risalire.

Sergio ha affrontato una sfida grandissima, una malattia, un’operazione, una riabilitazione. Non ha mai perso il coraggio. È riuscito a dare coraggio agli altri. Adesso sta in discreta forma, considerando quello che ha passato, ma ha scelto di stare bene, perché la vita gli pare corta, e vuole viverla al meglio, ed ha ancora tante cose da fare, e vorrebbe proprio vivere una vita lunga, al suo meglio.

Vittorio sta bene, ma le dipendenze di cui soffre ci dicono che non è davvero così. E poi, fumo e alcol, hanno reso il suo corpo più debole, meno reattivo, il lavoro, più duro da sopportare. Non sta bene, e vuole capire perché. Ha scelto di uscire fuori dal guscio di ribellione e sofferenza in cui ha vissuto negli ultimi vent’anni, per essere libero.

I problemi di salute esistono. Non sono qualcosa di cui vergognarsi, non sono un difetto, non sono una colpa, sono una realtà. E, se mi segui da un po’ sai bene, cosa penso della parola “problema”, ce lo hanno insegnato a scuola: dato il problema, dobbiamo trovare la migliore soluzione. Se la tua forza interiore non è in equilibrio, anche un problema di salute ordinario può abbatterti.

Stare bene: i tre criteri fondanti per conquistarla

Se la tua forza interiore è salda, la tua mente ed il tuo spirito ti permetteranno di affrontare la tua realtà con tutte le tue risorse. Ho scelto di non dire “affrontare la tua battaglia” perché la parola “battaglia”, per molti, si porta dietro l’idea del vincitore e del vinto. Un problema è una realtà, nella realtà lo vivi, lo conosci, lo affronti, lo risolvi.

Così possono esserti utili alcuni piccoli consigli esperienziali: il primo, fai sempre affidamento sulla tua saggezza interiore. Sempre, ancor più quando si parla di salute. Se pensi di non averne abbastanza, allenala. Sii informato, non rinunciare ai tuoi dubbi, cerca non solo competenza ma anche umanità e capacità di ascolto. Questo vale anche se non stai bene perché non sei felice: sii informato, vuol dire, cerca di capire dove nasce il tuo malessere interiore. Non rinunciare ai tuoi dubbi, vuol dire, impara a dare fiducia a ciò che pensi e senti, perché c’è sempre dentro una parte della tua verità. Cerca non solo competenza ma anche umanità e capacità di ascolto, vuol dire che se ti confronti con gli altri, puoi perdere di vista che anche tu sei speciale. Umanità e capacità di ascolto li devi anche a te stesso.

Il secondo, la fiducia si costruisce con i risultati. Questo vale per la cura del corpo e per la cura del tuo essere interiore: più chiari sono i presupposti, più chiari saranno gli obiettivi, ma per arrivare al traguardo, è necessario camminare. E, nel camminare, a volte servono pause, a volte c’è bisogno di ritemprarsi, altre ancora di cambiare le scarpe o trovare una motivazione nuova. Vale per ogni tipo di “salute” e di “stare bene”.

La via per la salute del corpo passa attraverso la scelta di usare la tua saggezza interiore

Per tanti motivi legati alla mia storia personale di vita, mi sono abituata sin da giovanissima a studiare tutte le cose su cui mi si chiedeva di essere informata, inclusi i problemi di salute delle persone a me care, e le possibili soluzioni. È un’attitudine che ho coltivato ed uso anche oggi, un approccio e un metodo che trasmetto a chi lavora con me, e che dà grandi risultati.

Questo è il terzo consiglio: fai affidamento su te stesso, perché il modo in cui affronti un problema, lo stare male, che sia una malattia fisica o una sofferenza affettiva, morale, psicologica, lo conosci solo tu. Non vuol dire che sei solo, che non troverai aiuto, anzi, è il contrario. Si tratta di qualcosa di più sottile: si tratta di costruire la fiducia nella tua saggezza interiore, anche attraverso lo studio, la conoscenza, l’applicazione pratica. Ascoltandoti, imparando a prenderti cura delle tue paure.

Anche le paure hanno un ruolo, ci fanno andare più in profondità. Io ho lavorato con persone che avevano problemi di salute che li angosciavano e condizionavano la loro vita; alcuni, li hanno risolti del tutto, altri li hanno risolti quanto hanno potuto ma soprattutto hanno imparato a vivere felici, e liberi, non condizionati da ciò che non avevano, ma orientati profondamente verso quello che volevano costruire.

Vivere davvero bene: una sfida da vincere

La battaglia per la salute del corpo, e diciamolo, è una battaglia, una sfida grande. D’altronde, l’energia somatopsichica è forte come quella psicosomatica: perché l’energia è una, e viene da te. Che vada dal corpo alla mente, o dalla mente al corpo, una è la fonte, una la risorsa, una la soluzione. Perché “battaglia” ha anche, tra le sue accezioni, quella di gara in cui tutti s’impegnano per conseguire un determinato fine.

La battaglia per l’ambiente, per un mondo migliore, la battaglia per il tuo stare bene, ad ogni livello. Una battaglia per cui vale sempre la pena combattere. Perché, che tu avanzi lentamente o velocemente, trovi subito la risposta che fa per te o con il tempo trovi quella migliore, sarai sempre vincitore. Vivere bene, nelle sfide della vita, è uno stato interiore, e vivere davvero bene, anche quando non stai bene, è una delle migliori medicine. Essere consapevole che sei, tu e la salute del tuo corpo, la più importante risorsa e il più importante obiettivo della tua vita.

E se c’è un nuovo modo di stare bene che vuoi coltivare, a partire dal coltivare la tua natura più vera, e vuoi farlo partendo da una conoscenza profonda del tuo essere, dalla profonda scelta di scrivere la storia che senti di essere, e portarla nella tua vita, sono a tua disposizione. Scrittura evolutiva®, grafologia evolutiva®, comunicazione valoriale. Se vuoi saperne di più, scrivimi, o telefonami. Nel mio blog, annarosapacini.com pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti. Leggo sempre tutto, e rispondo sempre, a tutti.

Risposte, prospettive nuove, consigli applicati alla vita, li trovi sempre in questo podcast, Comunicare per essere®. Ogni settimana, nuove puntate per te. Se non ti sei ancora iscritto, puoi farlo liberamente dalla pagina dedicata del mio blog, e da qualunque app per musica e podcast. Iscriviti alla mia newsletter, trovi un form in fondo ad ogni pagina, ed anche al mio canale YouTube, perché ci sono novità in arrivo. Mi trovi sui principali social, a partire da Facebook. Attiva le notifiche, per essere sempre aggiornato.

E non dimenticare di visitare il mio blog, dove pubblico sempre le trascrizioni dei podcast, e articoli ed approfondimenti, dedicati alla comunicazione valoriale applicata alla vita.

Aforismi dedicati alla salute, adesso, nelle sue tante accezioni.  Platone: “Non muovere mai l’anima senza il corpo, né il corpo senza l’anima, affinché difendendosi l’uno con l’altra, queste due parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute”. Napoleone Bonaparte: “La migliore cura per il corpo è una mente tranquilla”. Vincent Peale: “Impara a rilassarti. Il tuo corpo è prezioso, poiché ospita la tua mente e il tuo spirito. La pace interiore inizia con un corpo riposato”. L’ultimo, di Clive Lewis: “Tu non hai un’anima. Tu sei un’anima. Tu hai un corpo”.

Il brano s’intitola: “Silence”. A me piace molto, il silenzio. Forse, perché ascolto tanto, ascolto tutto. Le parole, le anime, i cuori, i raggi di sole, i pensieri miei, le speranze degli altri, le paure non dette, le domande non fatte, e le risposte che sono lì che aspettano che le troviamo. Così il silenzio mi aiuta, perché la prima cosa che dobbiamo imparare ad ascoltare, è quello che siamo, è così che possiamo percepire quello che, profondamente, straordinariamente, possiamo essere. Buona vita a te che mi ascolti, regalati un momento di silenzio tutto tuo. È anche lì che inizia il tuo stare bene. E grazie per essere con me, in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

“Vivere bene, nelle sfide della vita, è uno stato interiore, e vivere davvero bene, anche quando non stai bene, è una delle migliori medicine. Essere consapevole che sei, tu e la salute del tuo corpo, la più importante risorsa e il più importante obiettivo della tua vita”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini , per un approccio originale alla scrittura personale della vita (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto