Qual è la risposta da trovare dentro di te

La risposta è dentro di te, ma non sempre è quella giusta, e nemmeno quella sbagliata. Per trovare la risposta di cui hai bisogno, devi sapere cosa stai cercando, perché, e, soprattutto, cosa ti serve. Perché risposte interiori, celate o manifeste, ce ne sono molte. E tante, possono sembrare giuste, ma non lo sono. Perciò, per capire qual è la risposta che devi trovare, occorre porre alcune basi fondanti, che ti permettano di mettere da parte le tante risposte che spesso una persona si dà, per abitudine, comodità, paura, illusione o autoconvincimento. Ci sono anche le risposte che derivano da spinte positive, come speranza o coraggio. Ma anche quelle, non servono, se non vanno nella direzione giusta, che è quella della creazione del massimo equilibrio nella tua vita, dentro e fuori di te. Così, quando si parla delle risposte da trovare dentro, stiamo parlando di soluzioni e risultati che ti mettono al riparo, di superamento del momento attuale e cura del momento futuro. E questa è la risposta che ti serve, di cui ti parlo in questo podcast.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Trova la vera risposta giusta

Iniziamo dalla parola, “risposta”: tra i significati, quelli più utili riguardano la parola “soluzione”, che di risposta è un sinonimo. Quando parlo di risposte, intendo soluzioni per le cose che non sono in armonia con la tua vita e nella tua vita. Intendo, risultati che ti permettono di crescere ed aumentare la fiducia in te stesso e nella tua possibilità di trasformare il tuo futuro. Costruendo una solidità interiore che ti mette al riparo e ti protegge, perché quando trovi la risposta giusta sai qual è la tua strada, e la segui, con positiva consapevolezza, e sai che un intoppo, una fatica, un momento di flessione, nulla toglieranno al tuo risultato.

Ed è così che ti prendi cura del tuo essere attuale, della persona che sei diventato, della persona che scegli di essere, del tuo domani. Il punto fondamentale è distinguere tra la risposta che ti serve, quella capace di far progredire la tua vita, e tutte le altre. “Tutte le altre” sono le risposte più facili da trovare.

Ti racconto una breve situazione, storia di vita, una delle tante tra quelle delle persone che mi chiamano, perché vogliono trovare le risposte. I motivi scatenanti sono spesso contingenti, ma il motivo vero è molto più radicato nella vita: chi mi chiama, perché sa di non essere davvero felice, nella propria vita e nei propri panni; chi, invece, perché sceglie se stesso e vuole progredire a prescindere, a prescindere dal problema e dalla soluzione. Trovare la risposta dentro di te diventa una scelta esistenziale. Ma non è “una” risposta, quella che insegno a trovare, è “la” risposta: si tratta di un nuovo modo di usare le tue risorse, di una crescita strutturale, non accessoria. Che parte da te.

Perché non tutte le risposte sono giuste

Nome di fantasia. Caterina ha 49 anni, una relazione altalenante con il marito. Pensa, con motivi più che giustificati, che l’abbia tradita, ma lui nega. Da quattro anni vive in uno stato non certo di equilibrio. Mi racconta che riesce a stare bene, però, quando lui viaggia, torna a stare male. Però, quando lui non le risponde, torna a stare male. Mi racconta che riesce a stare quasi come prima, però quello che trasmette è tristezza e rancore. Caterina non ha trovato la risposta. Ha scelto una risposta, ma certo non è quella che le serve. Se fosse la risposta giusta, Caterina sarebbe felice.

“Stare bene” non vuol dire far finta che il problema non ci sia e tirare avanti, poi andare giù quando non puoi fare a meno di renderti conto che c’è, e poi riprendere di nuovo come se non ci fosse. Stare bene vuol dire stare bene, sempre. Vuol dire essere in equilibrio dentro te stesso e nella tua vita. Felice. Non dipende dall’esterno, per questo, è dentro di te.

Ma quel tipo di stare bene, va trovato e creato, e rafforzato, e deve diventare strutturale. Perché la risposta giusta non fa sconti, non vuole scuse: è la risposta vera. Dopo averla trovata, puoi sceglierla, oppure no, ma sei comunque molto più forte, e non più in balia di ciò che accade intorno a te, di ciò che vorresti, o non vorresti.

Tante storie ho sentito, in cui le risposte trovate nascevano dalla paura del cambiamento, dal timore della sofferenza, dall’accontentarsi della mezza felicità (che vuol dire scegliere una vita infelice per metà). Altre, nascevano dalla speranza nel cambiamento di qualcun altro, e quella, non è una speranza buona, perché sposta fuori di te la risposta alle tue domande. Dal coraggio di affrontare situazioni non belle, e quella, non è la risposta giusta, vivere in situazioni non belle perché non credi che possano cambiare: se il presupposto fondante è l’equilibrio, che porta con sé rispetto, bene, amore, valori profondi, con cui prenderti cura prima di tutto di te stesso, e poi degli altri, il coraggio che è rinuncia alla felicità non è coraggio. Tutti abbiamo delle risposte, tante ne troviamo, tante ne usiamo.

Come arrivare alla vera trasformazione della tua vita

Per capire se è “la” risposta guarda la tua vita, gli effetti delle tue scelte, e guarda dentro di te, quanto sei felice, in armonia, in equilibrio. Equilibrio strutturale, stabile: se non senti chiarezza, se la risposta che trovi cambia con il cambiare dei momenti, se qualcosa va bene e qualcosa proprio no, vuol dire che ancora non hai trovato la risposta.

Che non è una “risposta”, è un modo di pensare, di affrontare la vita. Proprio ieri una persona mi raccontava dei consigli che le erano stati dati, nel tempo, da vari professionisti, di come li avesse applicati, di come per un po’ fosse stato bene, e di come, intanto, il tempo fosse passato, ma proprio bene, davvero, non stava. Guido lavora con me da un po’, ed è davvero entusiasta, pieno di energia, con una passione grandissima, perché desidera stare bene, dopo anni che ha passato in situazioni non pienamente felici. Un buon lavoro, un ambiente pessimo. Una discreta relazione, una comunicazione poco costruttiva.

Rifletteva come i consigli che aveva avuto, il suo sfogarsi, ascoltare, e sfogarsi, e ascoltare, anche con amici, sul momento rappresentasse qualcosa di buono, ma ogni volta con il tempo quel buono svaniva. Per questo mi aveva contattato, gli piaceva l’idea del cambiamento stabile, della prova concreta, dell’allenamento concreto, nella vita quotidiana, che è proprio del mio metodo. E, mi diceva ieri Guido, si rende conto che, in poco tempo, ha una consapevolezza, un equilibrio interiore, nuovi, si sente più libero, e sta davvero meglio, è più sereno. E non intende fermarsi, perché ha un’idea della vita che vuole realizzare, ora sa che quella felicità che cercava esiste, e vorrebbe poterla creare anche nel suo rapporto di coppia. Si amano ancora, perché non amarsi meglio, nel modo giusto?

Riconoscere la risposta giusta, e metterla in pratica: la costruzione del futuro

Questo, molto sinteticamente, come linea di indirizzo e consiglio esperienziale, è la risposta da trovare dentro di te, quella che ti serve. Non è la prima, nemmeno la seconda, a volte non è nemmeno tra quelle che ti vengono in mente, perché le prime risposte sono condizionate, dal vivere, dai modelli di pensiero, di comportamento, dall’esistenza. Ma c’è. E questo è il mio lavoro: fare in modo che tu la riconosca, che tu possa sceglierla, che tu possa realizzare la tua vita migliore, nella tua piena felicità, che è equilibrio consapevole.

Se vuoi conoscere meglio cosa possiamo fare insieme, trovare “la” risposta, non devi fare altro che scrivermi, o telefonarmi: nel mio blog, annarosapacini.com, pagina contatti, trovi i miei recapiti. Rispondo sempre, a tutti. Mi piace conoscere, comprendere e spiegare. Fammi sapere quali sono le tue domande, e troveremo la risposta giusta. E potrai scegliere il come farlo, partendo da uno studio grafologico evolutivo approfondito della tua scrittura o con il coaching umanistico, con la comunicazione valoriale, tanti strumenti, tutti su misura.

Un aiuto, in questa direzione, può arrivarti dal Profilo Grafologico Essenziale, un focus mirato su caratteristiche strategiche del tuo essere e di come puoi usarle per la tua vita. Nel blog c’è una pagina dedicata con tutte le istruzioni, puoi richiederlo anche adesso.

E ogni settimana, ti aspetta Comunicare per essere® podcast, un podcast dedicato all’evoluzione attiva, cioè alla pratica messa in atto dell’auto-miglioramento personale. Se ancora non ti fossi iscritto, puoi farlo, liberamente, dalla pagina dedicata del mio blog e dalla tua app preferita per musica e podcast, da Spotify ad Apple Podcast a Spreaker. Iscriviti al mio canale video su YouTube, ed alla newsletter, per contenuti sempre nuovi. E visita il mio blog, dove trovi approfondimenti, articoli, novità ed anche le trascrizioni delle puntate dei podcast, se preferisci unire la lettura all’ascolto. Mi trovi su tutti i principali social, a partire da Facebook.

Per salutarti, parole e musica, per riflettere, che, riflettendo nel modo giusto, sono più giuste anche le risposte. Aforismi sulle soluzioni. Rumi: “Nel momento in cui accettiamo i problemi che ci sono stati assegnati, le porte si aprono”. Einstein: “I problemi significativi che affrontiamo non possono essere risolti allo stesso livello di pensiero con cui li abbiamo generati. Ci si deve elevare al livello successivo”. Platone: “Ogni problema ha tre soluzioni: la mia soluzione, la tua soluzione e la soluzione giusta”. Il brano è: “Beautiful moment”. In fondo, cos’è la felicità, se non la capacità di credere nella bellezza della vita, e di impegnarsi per realizzarla? Ti auguro sinceramente di coltivare in te questa visione. Grazie per essere con me in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

“In fondo, cos’è la felicità, se non la capacità di credere nella bellezza della vita, e di impegnarsi per realizzarla?”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto