La comunicazione più efficace per te

Ci sono molti metodi e strategie che possono aiutarti a rendere più efficace la tua comunicazione, ma ce n’è uno soltanto che la rende davvero efficace per te. La comunicazione davvero efficace è tale perché ti permette di raggiungere i tuoi obiettivi, è ben allineata con le tue motivazioni e ti consente di avere successo, ma soprattutto perché ti fa stare bene e ti rende sempre più consapevole delle tue possibilità di evoluzione. La vera comunicazione efficace non dovrebbe mai essere orientata su quello che produce all’esterno, quanto fondata su quello che produce dentro di te. E questo la rende davvero la migliore comunicazione che puoi usare. Efficace e, soprattutto, autentica, chiara e positiva. In questo podcast ti spiego da dove puoi partire per rendere la tua comunicazione davvero efficace, e dove questo può farti arrivare.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

La comunicazione efficace applicata alla vita

“Davvero” efficace: che vuol dire efficace in modo vero, concreto, buono. Effettivamente, cioè alla luce della realtà, qualcosa che puoi constatare. La comunicazione è al centro del mio lavoro, da sempre. Parola scritta, parola parlata, pensata, tradotta in progetti di ogni tipo, per creare progetti di ogni tipo. Come questo podcast. Spesso, quando si pensa alla comunicazione efficace, si pensa a tecniche che possono essere applicate per raggiungere un obiettivo, ma è una visione piuttosto riduttiva del potere della comunicazione. La comunicazione che funziona è quella che ti fa stare bene e ti rende sempre più consapevole delle tue possibilità di evoluzione. Vuol dire che, ad ogni livello, intrapersonale ed interpersonale, quando parli con te stesso e con gli altri, produce in te effetti buoni e rafforzanti.

Questo è il primo criterio: la comunicazione efficace ti rafforza. Risponde pienamente a ciò che senti, che sei e che vuoi manifestare. Perciò non è influenzata dai risultati immediati, perché la consapevolezza che stai esprimendo te stesso nel modo più adatto a te è anche consapevolezza che soltanto questo può portarti a creare la realtà che desideri.

Dalla coppia alla crescita personale: come la comunicazione davvero efficace ti aiuta

Un esempio concreto, storie vere, nomi di fantasia. Edoardo ha iniziato a lavorare con me a causa delle molte discussioni che aveva in famiglia. Riteneva di comunicare nel modo giusto, efficace, quello che sentiva, e cioè che non veniva preso in considerazione come avrebbe voluto, che le cose fatte in modo diverso da quello che pensava lui, gli davano fastidio. Perciò lo diceva, e, alla fine, discuteva. Ma cosa percepiva la moglie, Eleonora? Eleonora percepiva che Edoardo non aveva mai voglia di ascoltarla, e, invece, molta voglia di criticarla. La comunicazione di Edoardo non era efficace. Perché?

Ad un livello di superficie, perché raramente inveire contro qualcuno, criticarlo, metterti in una posizione di superiorità, facilita la comprensione e la comunicazione. Certo, ci possono essere effetti positivi, ma anche se producono effetti apparentemente positivi sul momento, a lungo termine, gli effetti diventano veri, la persona che tratti male tratterà male te, o cercherà di evitarti o altre strategie per niente utili per la comunicazione. Dinamiche di comunicazione negative mettono in atto reazioni negative.

Con Edoardo siamo andati dentro, non fuori, non a capire cosa voleva ottenere, ma a riflettere su chi era, e cosa voleva costruire. Un uomo deciso, piuttosto sbrigativo, che viveva tutte le relazioni come una sorta di gara, anche quella con la moglie, come con tutta la sua famiglia, o gli amici. Ma con gli amici, e la famiglia, era molto più gentile. Soltanto con Eleonora raggiungeva quel particolare livello di sgradevolezza, perché da Eleonora si aspettava di più, più amore, più comprensione, più ascolto.

Così, la comunicazione di Edoardo è diventata davvero efficace quando ha iniziato ad esprimere i sottolivelli della sua comunicazione, quelli profondi. Che lui amava Eleonora, ma a volte si sentiva un po’ frustrato. Che la sua frustrazione veniva dalla sua storia, dove spesso si era sentito non apprezzato in famiglia. E che sapeva che Eleonora lo apprezza ma, essendo entrambi due personalità forti, spesso si concentravano più sul vincere che non sul comunicare. Così Edoardo ha cambiato il suo stile di comunicazione, in modo evolutivo, esprimendo il suo pensiero davvero efficacemente. Non il pensiero di superficie, quello profondo. E si è accorto che Eleonora lo ascoltava, e lo comprendeva, molto di più.

E, sorpresa, anche Eleonora ha iniziato a comunicare davvero efficacemente, spiegando ad Edoardo cosa provava, a causa delle parole e degli atteggiamenti, a volte detti senza prestare attenzione all’effetto. Perché Eleonora è una donna che risponde poco, ma interiorizza molto, e più tempo passa, meno voglia ha di avere pazienza. Ma capita la verità invece aveva molta voglia di stare meglio.

La comunicazione che sei: efficace vuol dire autentica

Il secondo criterio è una conseguenza del primo: la comunicazione efficace migliora la tua vita, ad ogni livello. Perché è autentica, chiara e positiva. Il vero fondamento della comunicazione è proprio nell’autenticità, nel quanto sa cogliere ed esprimere la tua vera essenza. Più è autentica, meglio funziona. Per questo, qualunque tecnica tu decida di adottare, non devi mai dimenticare che la vera comunicazione efficace non dovrebbe mai essere orientata su quello che produce all’esterno, quanto fondata su quello che produce dentro di te.

Se produce effetti negativi, nel tuo modo di pensare e vedere l’altro, nella tua fiducia, nelle azioni che ne conseguono, non è davvero efficace. Per essere efficace in modo vero, concreto e buono deve creare una vita buona, in modo concreto.

Perciò la prima cosa che puoi fare, per capire quanto la tua comunicazione sia efficace, è guardare gli effetti: perché la comunicazione esiste, è una concreta azione che compi nel mondo, e se gli effetti non ti piacciono, vuol dire che c’è molto che puoi fare per migliorarla. Questo può farti arrivare molto lontano. Per prima cosa, può renderti più sereno, perché la consapevolezza è consapevolezza di te, della tua forza, e delle tue possibilità, prima di ogni cosa. È qualcosa per me, concretamente chiaro.

Un mio caro cliente, e allievo, Antonello, ha scelto di lavorare con me perché ascoltando il mio podcast, ha iniziato per la prima volta a pensare che forse poteva cambiare, che il comportamento non è destino. Che se il tuo modo di comunicare e di agire non ti piace, puoi cambiarlo sino a che non sarà capace di rispondere alla vita che vuoi creare. Perché Antonello era sempre molto in tensione, sul chi vive, in contrasto, ma quello che voleva, per sé e la sua vita, è essere sereno, padrone delle sue emozioni, in ogni momento. Quando le cose vanno bene, e quando si fanno un po’ difficili. Ed è quello che ha raggiunto, ma non è il traguardo, è un passo della sua evoluzione, e tanti altri potrà raggiungerne.

La comunicazione più efficace nasce dalla consapevolezza di te

Perciò, la comunicazione davvero efficace è quella che ti rende consapevole di te stesso, e della forza che hai per poter trasformare la tua vita, in modo che possa sempre più rappresentarti ed accoglierti. In qualunque ambito della vita, che si tratti di lavoro o di amore, di studio o di salute, di realizzazione personale interiore, o successo economico e materiale (che tutte queste cose fanno parte della vita, e se punti ad un profondo e consapevole equilibrio personale, non esiste l’una disgiunta dall’altra), in qualunque ambito della vita la comunicazione davvero efficace è quella che ti rende davvero felice, quando vivi, quando pensi, quando progetti, quando ti impegni.

Che se anche qualcosa non va, sai bene che poi, andrà. Che se anche ti accorgi che ancora non sei arrivato dove vuoi, sai bene che poi andrai molto oltre. Nasce dalla consapevolezza che è il rispetto verso te stesso e la tua vita, una delle fonti più potenti della tua energia interiore, e che questo rispetto crea valore nella tua vita se sai usarlo anche per gli altri.

La trasformazione costruttiva della vita e il ruolo della comunicazione davvero efficace

Perciò la comunicazione davvero efficace è efficace in modo buono e concreto, perché trasforma, giorno per giorno, la tua vita, fuori e dentro di te. Vuoi trovare la comunicazione più efficace per te? Puoi. Inizia ad ascoltarti e a darti fiducia, e poi, cerca le parole giuste perché questo ascolto e questa fiducia possano costruttivamente, portare cose belle e di valore nella tua vita. Più impari a riconoscere la bellezza che è in te e che puoi portare nel mondo, più bellezza potrai creare.

Se vuoi farlo con me, usare un metodo originale, sempre e solo su misura, scritto e creato apposta per te, e vuoi sapere come funziona, dirmi che bellezza vuoi creare nella tua vita, scoprire come puoi fare, non devi fare altro che contattarmi. Vai nel mio blog, annarosapacini.com, pagina contatti, e trovi tutti i miei recapiti.

E un altro progetto originale è il Profilo Grafologico Essenziale, un testo che scrivo, appositamente per te, dopo aver studiato la tua scrittura, un focus mirato sulle caratteristiche che, in questo momento della tua vita, possono esserti d’ispirazione e d’aiuto per ogni positiva evoluzione che desideri creare.

Altro progetto originale è quello di Comunicare per essere® podcast, centinaia di ore di lavoro che metto gratuitamente a disposizione di tutte le persone che desiderano essere la bellezza della propria vita. Puoi iscriverti dal mio blog, nella pagina dedicata e su tutte le app per musica e podcast. E nuove creazioni, pensate, parlate e scritte, anche per te, le trovi anche nel mio canale video, su YouTube, e sui vari social, a partire da Facebook. Iscriviti, così non perderai nessuna novità. E visita spesso il mio blog, che è il centro di tutto.

Aforismi e musica per salutarti, a fine puntata, altri modi per comunicare efficacemente, costruendo bellezza e valore. So di averli già condivisi con te in altre puntate, ma li trovo particolarmente adatte. Tony Robbins: “Per comunicare efficacemente, dobbiamo realizzare che siamo tutti diversi nel modo di percepire il mondo e utilizzare questa comprensione come guida della nostra comunicazione con gli altri”. Thorsten Havener: “La comunicazione non è quello che diciamo, bensì quello che arriva agli altri”. Carl Rogers: “La tendenza a giudicare gli altri è la più grande barriera alla comunicazione e alla comprensione”. Zygmunt Bauman: “Il fallimento di una relazione è quasi sempre un fallimento di comunicazione”. E l’ultimo, di Henri Bergson: “La comunicazione avviene quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima”.

Il brano ha un titolo semplice, “Super”. Super-te. Ti auguro di scegliere di imparare a guardarti con occhi nuovi, di guardarti dentro, ed è così, che anche gli altri potranno vederti davvero, fuori. Ciao, grazie per essere con me in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata.

“La comunicazione davvero efficace è efficace in modo buono e concreto, perché trasforma, giorno per giorno, la tua vita, fuori e dentro di te”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto