Come si fa presto a cambiare in peggio (ma anche in meglio)

Come si fa presto a cambiare in peggio (ma anche in meglio). Annarosa Pacini podcast, grafologia e comunicazione per la crescita personale
Spesso, se non ti concentri sul tuo valore, sul tuo bene e su ciò che davvero vuoi essere e fare, è più facile cambiare in peggio che non in meglio. La cosa che trovo straordinaria è che, con altrettanta facilità, puoi cambiare in meglio. Nel tuo meglio. Annarosa Pacini podcast

Oggi non sei quello di ieri, anche se un po’, lo sei ancora. Come ti trasformi? Il percorso non è lineare, è legato a quello che ti accade, a come lo affronti, a ciò in cui credi, a ciò in cui speri. Giorno dopo giorno, la vita stessa ti trasforma, e se non sei tu a decidere come, potresti cambiare in peggio. Anzi, spesso, se non ti concentri sul tuo valore, sul tuo bene e su ciò che davvero vuoi essere e fare, è più facile cambiare in peggio che non in meglio. La cosa che trovo straordinaria è che, con altrettanta facilità, puoi cambiare in meglio. Nel tuo meglio. Cambiare in meglio è semplice, basta decidere chi sei e cosa vuoi, e trasformare la tua vita, così come è, nella tua più grande alleata.
Analisi grafologica, life coaching, counseling on line, comunicazione interpersonale, evoluzione personale, motivazione, psicologia, crescita personale.

Comunicare per essere®”, dedicato all’evoluzione personale, un’evoluzione personale reale, concreta, che puoi mettere in pratica ogni giorno nella tua vita. Comunicare per essere, perché solo attraverso la comunicazione puoi essere te stesso nel mondo e in te, al massimo del tuo potenziale, e scoprire che puoi andare anche oltre. Un grazie ai nuovi amici che ogni giorno si aggiungono, e mi seguono sui social. Puoi seguire il mio podcast su tutte le app più diffuse per ascoltare radio e podcast, iTunes, Spotify, Spreaker, CastBox, PodcastAddicat, scegli quella che preferisci, abbonati e potrai ascoltarlo quando vuoi.
Approfondimenti e novità su questo sito, annarosapacini.com, dove puoi richiedere direttamente anche il tuo Profilo grafologico, un’analisi grafologica completa in life coaching, iscriverti ai miei corsi e seguire tutte le mie iniziative. E non dimenticare di seguire la mia pagina Instagram, instagram.com/annarosapacini/. Pubblico le puntate nuove due volte a settimana, ed anche puntate extra, quindi, resta in contatto.

Come si fa presto a cambiare in peggio (ma anche in meglio)

Nella puntata del podcast dal titolo “Perché se cambia la tua scrittura, cambia la tua vita”, ti avevo detto che avrei affrontato questo argomento. La tua scrittura cambia solo se tu cambi. In meglio, o anche in peggio. Cambiare è molto più facile di quanto si creda, anche se si pensa di rimanere uguali. Non c’è staticità nella vita, e, se non vai avanti, vai indietro. Nello stare fermo, a meno che non si tratti di una fase riflessiva, ricercata e piena di crescita, non c’è il migliorare. Sembri fermo, ma stai retrocedendo. Invece, nello stare fermo che precede lo slancio, lì, c’è già la tua evoluzione in potenza.
Cosa significa “cambiare in peggio”? Significa utilizzare ciò che sei, le tue risorse, le tue caratteristiche, in un modo che non porta davvero benessere e crescita alla tua vita. Significa che certe caratteristiche che, sino a ieri, sembravano flessibili e utili, possono diventare rigide e ostacolarti.
E’ un percorso che inizia piano piano, ed ha sempre a che vedere con la comunicazione, intrapersonale ed interpersonale, e con le relazioni, e con il tuo livello di felicità e di speranza.

Quando cambi in peggio, e non te ne accorgi

Ti racconto la storia di Aggrado (nome del tutto di fantasia, storia vera, come sai). Aggrado ha una scrittura con molte caratteristiche interessanti, energia, risolutezza, visione acuta e precisa, spirito di indipendenza. Quando abbiamo iniziato a lavorare insieme, stava affrontando una fase particolare. Tutto sembrava andare abbastanza bene, come al solito, ma lui, di quel solito, non era più soddisfatto. Soprattutto, non capiva perché le persone che aveva al suo fianco, la compagna, i familiari, anche gli amici, non lo trattavassero più allo stesso modo. Discuteva molto spesso, molto spesso si sentiva ingiustamente frainteso. E siccome Aggrado ha un carattere molto forte, le sue reazioni non passavano indifferenti. Così, con il tempo, era passato da rapporti che riteneva positivi e di valore, a rapporti conflittuali.
Parallelamente, dovrei darti altre informazioni. Il lavoro che aveva scelto non gli piaceva, anche se guadagnava abbastanza bene. Aveva rinunciato al suo sogno. Non glielo aveva chiesto la sua compagna, lo aveva deciso lui, pensando che un giorno avrebbero messo su famiglia. Il lavoro, in sé, era soddisfacente, ma per lui, non del tutto. Poi, per oltre un anno, dopo essersi fatto male ad un ginocchio, era stato limitato nelle sue abituali attività, e anche questo non aveva favorito il suo approccio alla buona comunicazione, che, come sai, è fatta di comprensione bidirezionale, attiva e partecipativa (se vuoi saperne qualcosa di più e non le hai già ascoltate, cerca le puntate, a partire dalla fine del 2017, dedicate alla comunicazione).
Così, era cambiato in peggio. La sua risolutezza era diventata intransigenza, l’intransigenza, durezza, la durezza, aggressività verbale. Contemporaneamente, era cambiata anche la risposta esterna, peggiorando, e questo lo aveva ulteriormente spinto nella sua fase regressiva. Sì, stava andando avanti, sul lavoro avrebbero formato una società nuova, voleva praticare un nuovo sport, la sua compagna aveva ritrovato il peso forma e i suoi genitori finalmente aveva finito di pagare il mutuo, però, dentro, lui era andato indietro.
E’ così che si cambia in peggio. Giorno dopo giorno, la vita ti trasforma. Particolarmente, le cose che meno ti piacciono e più ti fanno soffrire. Meno sei soddisfatto, meno evolvi. Anche se ti trasformi, ma non in meglio. C’è chi si impegna tantissimo per cercare di resistere, e rimanere almeno come è, ma sono energie sprecate, perché se non sei felice davvero, tu lo sai, la tua vita lo sa.

Perché è importante decidere che puoi, e vuoi, cambiare in meglio

Cosa ha fatto Aggrado? Per prima cosa, è venuto da me. Cioè ha deciso che non voleva stare in quel modo, sentirsi in quel modo. Ha deciso. La decisione è il momento fondamentale, perché vuol dire che la tua consapevolezza non intende arrendersi, anzi, che è pronta a farti migliorare. Aggrado desiderava ritrovare i rapporti che aveva prima, più belli, più soddisfacenti, voleva stare bene con se stesso e con gli altri, voleva capire cosa fosse cambiato. Le risposte erano tutte nella sua scrittura, le sue caratteristiche originarie, il modo in cui poteva usarle per stare meglio, o per stare peggio, come le aveva attivate, perché, quali stava trascurando, e, soprattutto, in che modo poteva utilizzarle per cambiare in meglio da subito. Quello è il momento cruciale: credere che potrai avere la vita che vuoi, perché sai che puoi. Così ha iniziato a lavorare sugli aspetti più importanti.
Il primo, il rapporto con la sua compagna, che, più di tutti, negli ultimi tempi, aveva subito il suo nervosismo e la sua insofferenza, nonostante che fosse anche quella che lo comprendeva più di tutti e più di tutti lo sosteneva. Insieme, hanno trovato alcune soluzioni molto interessanti. Una, relativa al lavoro, gli ha permesso di iniziare una seconda attività, che non gli dava grandi soddisfazioni economiche ma lo appaga molto, a livello personale.
Il secondo aspetto era più a lungo termine: come fare per gestire le sue caratteristiche in modo che le situazioni negative non lo facessero inasprire. Ha trovato il suo modo, c’è sempre un modo, per tutti, anche per te.

La grafologia evolutiva®, ritrova tue risorse e attivale per il tuo sviluppo personale

Questo mi piace, della mia grafologia evolutiva®, che sia in grado di trovare la risposta giusta, su misura, ognuno ha la sua, mai nessuno usa il metodo o il metro di un altro. “Cambiare in peggio” non vuol dire diventare una cattiva persona, o compiere chissà quali cose incredibili, in senso negativo, vuol dire, semplicemente, non credere più che più raggiungere certe cose belle cui aspiravi, non credere più che certe situazioni potranno migliorare, non riuscire più a vedere oltre, e sapere che puoi raggiungere quel luogo, che sia dentro o fuori di te. E’ uno stato interiore, che poi si riflettere nella tua vita, perché la tua comunicazione esprime sempre ciò che davvero provi. Per questo è bene allenarla perché esprima ciò che davvero sei. In questo senso, la scrittura segue di pari passo l’evoluzione o l’involuzione, il peggioramento o il miglioramento, ed è una mappa che conosce tutte le strade. Cambiare in meglio è sicuramente una prospettiva in grado di arricchire la tua vita, e funziona. Puoi sceglierla, puoi decidere, puoi attuarla. Decidi che vuoi, riparti da dove ti sei fermato, se non ti sei fermato, decidi come proseguire e dove andare, e trasformare la tua vita, così come è, nella tua più grande alleata.
E’ una dimensione che trovo davvero straordinaria, quella che le persone riescono ad attivare e a realizzare nella loro vita, la dimensione di una evoluzione vera, che fa crescere la consapevolezza, che da forza all’evoluzione. Per conoscere il mio metodo, se vuoi lavorare con me sulla tua evoluzione personale, nella pagina contatti su questo sito, trovi tutti i recapiti, puoi scegliere quello che preferisci, anche contattarmi tramite social, nessun problema. Analisi grafologica profonda, Profilo grafologico essenziale, counseling, on line, se vuoi risparmiare tempo per investirlo sulla tua formazione evolutiva, ovunque tu sia. Sono a tua disposizione per ogni approfondimento. Il primo incontro informativo, nel mio studio, telefonico, in videoconferenza, è sempre gratuito.
Per salutarti, aforismi e musica. Tris di aforismi sul cambiamento
“Non posso dire se le cose miglioreranno se cambiamo; quello che posso dire è che devono cambiare se vogliamo migliorare” (Georg Christoph Lichtenberg)
“Il segreto del cambiamento è focalizzare tutta la tua energia, non sul combattere il vecchio, ma sulla costruzione del nuovo” (Socrate)
“Agisci come se quel che fai, facesse la differenza. La fa” (William James)

Il brano che ti dedico si intitola: “Classic mental hopes background”, un titolo apparentemente inusuale, ma, se ci pensi bene, cosa di meglio di un bell’insieme di speranza da portare con te? Buona giornata.
Ti ringrazio, per essere stato con me.