• Home
  • Blog
  • Autoconsapevolezza: più la usi, più cresci

Autoconsapevolezza: più la usi, più cresci

Autoconsapevolezza: più la usi, più cresci. Dr.ssa Annarosa Pacini, counselcoach, counseling on line, corsi di comunicazione, formazione, podcast per la crescita personale. Grafologia evolutiva®, Comunicare per essere®, metodi esclusivi per la tua evoluzione

Ciao, benvenuto all’ascolto di “Comunicare per essere®”. Per iscriverti al podcast: clicca qui. Seguimi anche su: Instagram - YouTubeFacebook

Autogoverno, creatività, autostima, decisioni migliori, valutazioni più accurate. Sviluppare l’autoconsapevolezza ti permette di comprenderti e conoscerti meglio. Ti aiuta ad orientare meglio la tua vita, scegliendo la direzione giusta. Più la usi, e più cresci. E, con te, crescono la tua vita, i tuoi sogni, le tue realizzazioni. Piccolo vademecum per migliorare l’autoconsapevolezza.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio)

Cos’è l’auto-consapevolezza?

Cos’è l’autoconsapevolezza? E’ la tua capacità di comprenderti, di osservare ed identificare in modo chiaro i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti, i tuoi impulsi. Capirne l’origine, decidere cosa farne e come usarli. Se ti sono d’aiuto, puoi decidere di usarli di più. Se non lo sono, potresti scegliere di usare altre caratteristiche che ti appartengono. Io preferisco definirla consapevolezza profonda e vera. Cioè, la comprensione autentica della tua complessità.
“Complessità” è una bella parola: non vuol dire “difficoltoso”, vuol dire “multi-sfaccettato”. Almeno, se scegli di avere una visione costruttiva e attiva di te stesso e della tua autoconsapevolezza. Creatività ed autostima, capacità di prendere le decisioni migliori, valutazioni più accurate, migliore gestione delle emozioni, delle azioni e delle reazioni: tutto può evolvere, grazie alla crescita della tua autoconsapevolezza. Questa è una complessità positiva. Che, poiché cresce, non ha un livello finale. E’ sempre in progressione. Perciò puoi raggiungere il livello che preferisci, partendo dal livello al quale già ti trovi.

Strategie per migliorare l’autoconsapevolezza

Gli studiosi hanno individuato alcune strategie che possono essere d’aiuto per focalizzarla ed allenarla. Per prima cosa, concentrati. Su ciò che stai facendo. Non farti distrarre dai pensieri infelici o dalle preoccupazioni. Anche le preoccupazioni hanno bisogno della tua consapevolezza, solo che devi imparare a non togliere tempo ed energie a ciò che costruisci e realizzi. Perciò, concentrati sul momento che vivi, sull’azione che compi, sulla relazione che vuoi migliorare, ad esempio. E lascia del tempo anche per essere più consapevole delle cose che ti distraggono. Pensieri ed emozioni non si risolvono, se li neghi.
Meglio ascoltarli, ma quando decidi tu. Così sarai più soddisfatto, perché avrai proseguito il tuo percorso, e più consapevole, perché affronterai anche i pensieri meno felici.
Una delle cause della distrazione è proprio la fuga. La fuga dalle cose che non piacciono. Eppure, più cerchi di fuggire da qualcosa, più quella di rafforza. Fuggire non è mai una strategia risolutiva. La consapevolezza, però, ti aiuta a capire qual è il momento migliore per affrontarla, a prepararti. E questo vale per cose piccole e grandi. Perché, a livello soggettivo, “piccolo” e “grande” sono soltanto parole.

Ogni successo è grande, e la consapevolezza te lo insegna

Una mia cliente molto schiva è andata in vacanza. Non riusciva a piantare l’ombrellone nella sabbia. Ha chiesto aiuto ad un vicino di spiaggia. Una piccola cosa? Forse, per te. Per lei, molto grande. Non lo avrebbe mai fatto. L’autoconsapevolezza ti aiuta a fare le scelte giuste. Come chiedere un piccolo aiuto, quando ne hai bisogno. Così puoi apprezzare la tua proattività, con molta più soddisfazione che non la rinuncia. Naturalmente, poiché la consapevolezza è personale, sono personali anche le soluzioni: un’altra persona magari avrebbe potuto affittare ombrellone e lettino, un’altra ancora costruire una sorta di tenda, un’altra non preoccuparsi dell’ombrellone e passare tutto il tempo a passeggiare in acqua. La consapevolezza giusta è quella che ti porta a comprendere cosa davvero provi, ed è così che puoi trovare le soluzioni migliori per te.
Questo significa diventare anche più consapevole delle caratteristiche che consideri i tuoi punti deboli. Sai che io non amo le parole etichetta. Non esistono punti “deboli”, esistono caratteristiche che puoi sempre migliorare. Vale per i punti “deboli”, quanto per quelli forti. Per riconoscerli, però, l’autoconsapevolezza è fondamentale. Ed è proprio questa capacità di comprenderti e riconoscerti che ti permette di prendere le decisioni migliori, di ragionare in prospettiva, senza farti ingannare da benefici illusori o da soluzioni non giuste per te.

Non farti ingannare dalle convinzioni sbagliate. Se incontri la verità, la riconosci

Secondo gli studiosi le persone tendono a concentrarsi soprattutto sulle cose che trovano coerenti con le loro convinzioni: questo vuol dire, però, che se le convinzioni non sono ben fondate, non lo saranno neanche i tuoi convincimenti. La mia esperienza professionale ha invece dimostrato che tutte le persone sanno riconoscere una convinzione giusta da una sbagliata. E che quando la riconoscono, non scelgono quella sbagliata. Questa è autoconsapevolezza. Man mano che diventi sempre più consapevole del tuo potere e delle tue potenzialità, delle caratteristiche che più ti appartengono, di quelle che più vuoi valorizzare, allora la tua possibilità di prendere decisioni più giuste per la tua vita, aumenterà. Così crescerà la fiducia nelle tue capacità, non in teoria, ma in pratica, grazie ai risultati che otterrai.
E questa fiducia, che si fonda sulla consapevolezza, aiuterà la tua vita, sosterrà i tuoi sogni, e ti porterà a realizzare ciò in cui credi. E tutto questo, migliorando la tua autoconsapevolezza. Più la usi, più cresci, perché il modo migliore per rafforzare la tua visione, ampliare le tue possibilità, ed allenarti ad usarle meglio, è usarle. Metterle in pratica. Osservando la verità, scegliendo la direzione giusta. Le illusioni non ci sono, sulla strada dell’autoconsapevolezza. Perché non hai bisogno di piccole bugie, o piccole distrazioni, per adattarti alla vita. Hai bisogno di continuare a migliorare per trasformarla. Perciò, giorno dopo giorno, passo dopo passo, scegli un obiettivo, e inizia. E avanza. E ricorda che la consapevolezza profonda, e vera, non può fare a meno della comprensione del cuore. Migliori perché vuoi essere una persona migliore, e comprendi che puoi esserlo perché impari a non giudicarti mentre stai cercando di crescere. La fiducia in te stesso è parte essenziale dell’autoconsapevolezza. Una fiducia che puoi accrescere in ogni momento. Se vuoi conoscere il mio metodo, e vuoi sapere come posso aiutarti perché la tua autoconsapevolezza sia sempre pronta a sostenerti, sul mio sito, annarosapacini.com, pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti. E, anche adesso, puoi richiedere, direttamente dal sito, il tuo Profilo Grafologico Essenziale, un focus sui tuoi punti di forza, essenziali per una consapevolezza che ricerchi la sincerità. Trovi Comunicare per essere® podcast su tutte le app dedicate, e puoi seguirmi sulle mie pagine social da Facebook ad Instagram, sul mio canale video YouTube ed anche sul mio sito. Iscriviti alla newsletter, se non vuoi perdere nessuna novità. Aforismi sulla consapevolezza. Tre. Il primo, di Jung: “La tua visione diventa chiara solo quando guardi dentro il tuo cuore. Chi guarda fuori, sogna. Chi guarda dentro, si sveglia”. Il secondo, di Dostoevskij: “La consapevolezza e l’amore, forse, sono la stessa cosa, perché non conoscerete niente senza l’amore, mentre con l’amore conoscerete molto”. Il terzo, di Joseph Murphyll, “La conoscenza delle interazioni della vostra mente conscia e inconscia vi permetterà di trasformare tutta la vostra vita”. Riflettere aiuta la consapevolezza. E la musica, aiuta a riflettere. Il brano che ho scelto per te s’intitola: “I wanna dance”. Se ti aspettavi un brano new age e super-relax, non è questo. Perché c’è una cosa che serve per l’autoconsapevolezza. L’energia interiore. E l’energia interiore è ritmo, è vita, è coraggio, è fantasia. Perciò dai ritmo alla tua vita. Il ritmo del tuo cuore e dei tuoi sogni. Grazie per essere stato con me. Ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

Per seguire il mio podcast, basta metterlo tra i preferiti - una risorsa gratuita per la tua evoluzione personale, con centinaia di episodi, consigli, strategie, esperienze, per comunicare e vivere alla massima espressione di te -, lo trovi su tutte le app per musica e radio (Spreaker, Spotify, Google Podcast, iTunes, Apple Podcast, PodcastAddict, Castbox e tante altre) e in questa pagina del sito: "Podcast - Comunicare per essere®", dove troverai anche i link diretti alle app, cui puoi abbonarti (via cellulare, tablet o PC/MAC), e potrai seguirlo dove vuoi e quando vuoi

Potrebbero interessarti anche:

Usa te stesso per cambiare la tua realtà (è davvero possibile)
Dal “polymath” al “poly-te” (il segreto per dare il massimo)

Corso intensivo di comunicazione on line. Se ti piacciono le sfide e vuoi trasformare la tua vita, è il corso che fa per te. In esclusiva, ogni partecipante scoprirà la struttura portante della propria Identità Comunicativa, grazie all'analisi della scrittura con la Grafologia evolutiva®. Per informazioni clicca qui o invia la tua e-mail