Scegli di volerti bene

Imparare a volerti bene è una scelta determinante per la tua vita. Significa diventare tuo amico, e tuo sostenitore. Tuo alleato, e tuo genitore. Te stesso, soprattutto. Volerti bene al netto della vita, voler bene a ciò che sei, capire come questo sia sempre collegato a ciò che crei, e come non ci sia vera autodeterminazione senza vera autoliberazione. Puoi iniziare a volerti bene, continuare a volerti bene, volerti bene meglio, tanto più quanto apri gli occhi alla tua vera vita. Che, per diventare la vita che vivi, devi prima coltivarla dentro di te. Ci sono piccole importanti visioni strategiche che possono aiutarti a volerti bene così tanto da migliorarti sempre. Otto punti che dovresti mettere nell’agenda della tua vita, e portarli sempre con te. Non come una lista da leggere, ma come una scelta da essere.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Volerti bene: gli otto punti cardine per viverlo nella tua vita

Sono tutti legati al significato di bene. Perché “volerti bene” implica una potente visione dell’esistenza, quella di concepire te stesso come il più prezioso valore ed il più potente strumento che hai a disposizione per la piena realizzazione della tua vita. Gli otto punti cardine strategici del volerti bene tracciano una strada dentro di te, che poi, è da dentro di te che parte ogni strada della tua vita. Le cose che ti piacciono e quelle che non ti piacciono, quelle che vanno bene e quelle che vanno male, le relazioni felici e quelle infelici, le scelte, felici, e le scelte infelici.

Il primo punto che ti permette di essere una persona che sa volersi bene è legato ad uno dei significati più grandi di bene, ovvero, amore. L’amore non è solo un sentimento, romantico, idealistico, sociale, l’amore è un atteggiamento interiore che ti permette di essere grande: saper amare significa saper osservare la vita, comprenderla ed accettarla, continuando a coltivare il tuo bene, a portare amore nel tuo cuore, ad essere una brava persona, una persona buona. Per fare questo, per coltivare il bene, nella vita di ogni giorno, vita vera, fatta di alti e bassi, di problemi, di felicità ed infelicità, serve molta forza. Perciò scegliere di volerti bene, come primo cardine fondamentale, è mettere l’amore nella tua vita. Che ti insegna a guardarti per comprenderti e sostenerti, e migliorarti, e non per giudicarti e farti soffrire. Il “giudizio” inteso nel senso più stretto di visione critica unidirezionale non ha nulla a che vedere con il giudizio inteso come saggia capacità di comprensione. Impara a comprenderti, e smetti di giudicarti. Così inizierai a volerti bene.

Quello che il volersi bene porta nella tua vita

Secondo punto cardine, o visione strategica, chiamalo come preferisci, è l’equità. Sono tutte parole che fanno parte di “bene”. Equità, vuol dire riconoscere in modo corretto il giusto e lo sbagliato, essere sensibile verso il tuo essere ma anche verso l’essere degli altri. Usare il criterio di equità ti insegna a mediare tra i bisogni egoistici, umani e comprensibili, ma non molto produttivi, più sterili che fruttuosi, e quelli ispirati dal bene, da ciò che è giusto. Ciò che è equo produce felicità. Se pensi a te stesso non per giudicarti, ma per migliorarti, diventi equo. Riconoscerai sempre, comunque – perché applichi l’equità – quello che devi migliorare, ma lo farai in maniera costruttiva ed evolutiva.

Da amore ed equità deriva il terzo punto cardine, la terza visione strategica: il benessere, e il ben-essere. Il benessere è qualcosa che costruisci, grazie alla tua scelta di amore ed equità. Il ben-essere è qualcosa che diventi, grazie al fatto che scegli di volerti bene.

Da qui deriva il quarto punto cardine, la prosperità, perché se impari ad amarti il cuore si alleggerisce, le prospettive si ampliano, le tue idee diventano più vive e rigogliose, le tue azioni portano frutti. La prosperità devi concepirla prima di tutto in senso interiore: diventi una persona fruttuosa, prosperi. Chi prospera nel proprio cuore, sente che si vuole bene, diventa più buono, più capace di pazienza, più luminoso e forte.

Da qui deriva il quinto punto, il dono. Perché nel momento in cui scegli di volerti bene, ed impari, a volerti bene, diventi un dono grandissimo, ed anche, eserciti il tuo dono. Tu sei un dono, prima di tutto, per te stesso, e poi, per la tua vita. Che tu ci creda, o meno. Ma se non ci credi, non lo sei. E se non lo sei, perché non lo sai, non usi te stesso come un bene per la tua vita.

La via verso l’auto-liberazione

Sesto, settimo ed ottavo punto cardine, o visione strategica da incarnare nella tua esistenza, sono lavoro, giusto ed effetto. Perché nessuna bella parola, neanche la più grande, come amore, trasforma la realtà se tu non la usi davvero. Quindi, volerti bene vuol dire anche lavorare ed impegnarti per realizzare la tua essenza profonda, nel modo giusto, rispettoso del tuo valore, consapevole del tuo valore, consapevole della grandezza della vita, del dono che sei, di quello che dai e che crei.

Da qui deriva il punto finale, l’effetto: perché la vita che viviamo non è avulsa dai nostri pensieri, dalle nostre scelte, dalle nostre azioni. E anche se può sembrarti che i tuoi pensieri agiscano da soli, o che sia colpa degli altri quello che non va, ebbene, sappi che, anche se fosse vero – e non è mai soltanto questa, la verità – tu puoi sempre, e comunque, autodeterminarti, scegliere di essere te stesso.

Autoliberarti: è il bonus, la liberazione di te, quello che poi davvero ti permette di essere bene nei tuoi panni e nella tua vita, in ogni momento. È qualcosa che conosco bene: i miei cari clienti, e persone speciali, con grande chiarezza mi raccontano del loro mondo interiore, di come oggi, ogni giorno di più, ogni giorno e sempre, la consapevolezza del loro essere li porti ad agire in vecchie situazioni con i modelli nuovi, che scelgono, di cui sono soddisfatti, e le recriminazioni, le paure, i giudizi negativi, tutto si trasforma in esperienza da usare, da capire, e tutto diventa più leggero, mentre tu diventi più pesante, in senso positivo.

Scegliere il bene crea sempre il meglio

Pesante non come peso, ma come profondità. Profondità e leggerezza vanno di pari passo, e sono parte dell’autoliberazione. Se la tua vita non ti piace, puoi cambiarla. Se il tuo modo di pensare non è bene per te, puoi cambiarlo. Se i pensieri che pensi ti portano lontano dalla strada dove vuoi andare, puoi imparare a guidarli nella direzione giusta. Le visioni strategiche non sono una lista di spunti motivazionali da leggere, ma una scelta di esistenza da essere e da vivere, motivata.

Solo se impari a vederti con occhi nuovi e liberi, dai condizionamenti, dai pregiudizi, tuoi e degli altri, tuoi e della vita, tuoi e dei modelli sociali e culturali, solo se apri gli occhi al tuo valore, al tuo essere un dono, lo diventi. L’amore richiede forza, perché la vita è impegnativa, da vivere. Ma viverla bene, nel bene, con equità, prosperità, e benessere, lavorando, nel modo giusto, producendo gli effetti che ti rispondono e ti corrispondono, ti chiedo, non è una sfida che merita mille volte di più di essere affrontata di quelle che comunque affronti, anche non volendoti bene, non riuscendo ad essere giusto ed equo, prendendo le colpe su di te o dandole ad altri, anche non creando benessere, e giuste azioni, e giusti effetti? Impegno per impegno, fatica per fatica, scegliere di farlo bene crea sempre qualcosa di meglio.

Questo è il fondamento della scelta di volersi bene: da lì parte ogni bene che tu voglia creare.

E se vuoi farlo con me, sapere perché e come, e quanto, scegliere di volerti bene è scegliere di realizzare la tua autenticità, conoscere il mio metodo, così da scegliere il percorso che senti più adatto a te, scrivimi: nel mio blog, annarosapacini.com, pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti. Raccontami di te, potremo fissare un appuntamento telefonico, in cui potrai chiedermi tutto quello che ti interessa per capire come e perché, e quanto, possa costruire il tuo percorso, esclusivo, su misura. A partire dal tuo valore.

E dedicato al tuo valore ed alla scelta fondamentale di usarlo, sempre, nella tua vita, è anche questo podcast, Comunicare per essere®, centinaia di ore di lavoro che regalo a te che mi ascolti, a chi scelga di credere che la via dell’evoluzione attiva è la migliore via per la piena realizzazione del senso della vita. Puoi seguirlo dal mio blog, dove ogni settimana pubblico le nuove puntate, e le trascrizioni dei testi, per chi ama leggere, ed iscriverti liberamente dalla tua app preferita per musica e podcast, da Spotify ad Apple Podcast da Google Podcast a Spreaker. E se questo podcast ti piace, e vuoi aiutarmi ad aiutare, lascia un commento, un messaggio, una recensione, condividilo con le persone che ti sono care. C’è molto che ognuno di noi può fare, per migliorare la propria vita, ed anche quella degli altri.

Iscriviti al mio canale video, su YouTube, se ancora non lo ha fatto, dove pubblico video e podcast, e seguimi sul tuo social preferito, a partire da Facebook. Ed iscriviti anche alla newsletter, puoi farlo da ogni pagina del mio blog. In fondo alle pagine, trovi il form per iscriverti alla newsletter, ed in cima, il motore di ricerca interno: digita le chiavi che ti interessano, e troverai articoli ed approfondimenti, sulla via dell’evoluzione della vita.

Per te, aforismi per incentivare la tua energia interiore, e musica, perché ogni forma di comunicazione di valore fa bene allo spirito, come sempre, a conclusione della puntata. Aforismi sul volersi bene. Michel de Montaigne: “Tra tutte le malattie, la peggiore è disprezzare ciò che siamo”. Henry David Thoreau: “Ciò che determina il destino di un uomo è l’opinione che egli ha di sé”. Golda Meir: “Credi in te stesso. Diventa il tipo di persona che sarai felice di vivere per tutta la tua vita”. L’ultimo, di Wayne Dyer: “Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo ci dice la Chiesa. A quanto pare nessuno si ricorda mai del ‘come te stesso’. Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso”.

Il brano che ti dedico è: “Happy inspiration”. Spero davvero che questo podcast possa darti ispirazioni felici. Ringrazio te, che mi segui, e Made, che mi ha telefonato, e mi ha detto che trova che io le ispiri una straordinaria umanità. Grazie a lei, e grazie a te, siete voi, la mia ispirazione felice. Scrivimi, ti leggerò. E grazie per essere con me in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

“Solo se impari a vederti con occhi nuovi e liberi, dai condizionamenti, dai pregiudizi, tuoi e degli altri, tuoi e della vita, tuoi e dei modelli sociali e culturali, solo se apri gli occhi al tuo valore, al tuo essere un dono, lo diventi”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto