Perché se rinunci ai piccoli sogni perdi anche i grandi

Perché se rinunci ai piccoli sogni perdi anche i grandi. Annarosa Pacini podcast, crescita personale, grafologia, comunicazione
I sogni, i progetti, le speranze, hanno un grande potere, quello di farti intravedere un futuro possibile e di farti capire che può essere il futuro che vuoi. Crescita personale, grafologia, comunicazione, Annarosa Pacini podcast

Ciao, benvenuto all’ascolto di “Comunicare per essere®” podcast. Comunicazione, grafologia, scrittura, pensiero profondo, strumenti e metodi pratici ed efficaci (formazione, life coaching, counseling) per la crescita personale e professionale, per migliorare la tua vita e i rapporti con gli altri.
Per ascoltare il podcast puoi scaricare l’app direttamente sul tuo cellulare per Android e per iOS, cercando, su Google Play e App Store, “Annarosa Pacini” o “Comunicare per essere”. Aggiornamenti, news ed extra su questo sito, annarosapacini.com.
E se questo podcast ti piace, lascia un commento o una recensione su iTunes o sugli stores, per aiutare chi è interessato alla crescita personale, come te.

Perché se rinunci ai piccoli sogni perdi anche i grandi

Podcast – Grafologia, crescita personale. I sogni, i progetti, le speranze, hanno un grande potere, quello di farti intravedere un futuro possibile e di farti capire che può essere il futuro che vuoi. Serve molta forza, per portare avanti i sogni, e anche prove concrete: più ti impegni per realizzarli, più saprai che sono realizzabili. Ci sono sogni grandi, e sogni piccoli. Anche quelli piccoli sono grandi, solo che sono più alla tua portata, puoi realizzarti da subito. Per questo, quando rinunci a un obiettivo affettivo, professionale, personale, e ti sembra una rinuncia da niente, dovresti rifletterci meglio. Se rinunci ai piccoli sogni, perdi anche i grandi. Ti spiego come scoprire i tuoi “piccoli sogni” e come farli diventare realtà.

La crescita personale e la forza dei “piccoli” sogni

Come si coniuga l’appuntamento fisso di un podcast con l’ordine di assoluto non utilizzo delle corde vocali? Con molto impegno. Cercando di condensare in uno spazio breve concetti che vorrebbero tempi molto più lunghi. Anche la sintesi può essere allenata. I sogni ti cui ti parlo non sono sogni fantastici e irrealizzabili. Sono sogni aspirazionali, obiettivi interiori, profondi, che possono migliorare molto la tua vita. I “piccoli sogni” si nascondono nelle piccole conquiste, nelle scelte di vita, nelle decisioni e nelle azioni che ne conseguono.
Adesso ti racconto una storia di rinuncia ai piccoli grandi sogni. Ti parlo di Eluana. E’ una donna attiva, lavora, le piace viaggiare, avere amici, buone relazioni, comprare belle cose, avere cura degli altri. Eluana si è sposata con Artemio. Artemio lavora, rispetta molto un lavoro, il suo, e un tempo, il suo. Ama viaggiare, soprattutto con il mezzo che preferisce lui, e dove vuole lui. Ama avere amici, buone relazioni un po’ meno, perché il suo carattere intemperante lo porta a scontrarsi anche con gli amici. Ha cura degli altri, che, a livello familiare, significa: “porto i soldi a casa, non vi faccio mancare niente”. Se si ragiona così, a volte, invece, manca tutto. Eluana, quando ha sposato Artemio, aveva un sogno, quello di vivere felice accanto al suo compagno, sentirsi amata, capita. Per realizzare questo sogno avrebbe dovuto mettere in moto una serie di decisioni, azioni, da cui sarebbero derivate delle conquiste. Ma realizzare questo sogno le avrebbe richiesto di confrontarsi con le intemperanze di Artemio, con il suo modo di vedere, e passare dalla sua modalità di “mediatrice totale” ad una modalità, ad esempio, di “guerriera mediatrice”. Ha rinunciato. Anni dopo, Eluana e Artemio stanno sempre insieme. Apparentemente, felici. Artemio pensa di essere felice, che tutto vada bene. Nel tempo, Eluana ha rinunciato prima a fare attività fisica, poi a controllare il suo peso, quindi ai viaggi nei luoghi che al marito non erano graditi, ad avere dei figli, ad aprire un’attività assieme alla sorella. E questo certo non ha reso la sua vita più bella.

Oggi la situazione è un po’ cambiata, dopo che Artemio ed Eluana sono venuti da me, lei ha lavorato sulla sua consapevolezza profonda, ha trovato il coraggio di parlare dei suoi sogni, anche di quelli ai quali aveva rinunciato. Artemio ha capito, ha cercato di capire. Hanno trovato una mediazione vera. Oggi lui sa che ha potuto godersi i suoi sogni perché Eluana lo ha aiutato a farlo, ed Eluana ha riaperto il suo cassetto, così viaggia di più, hanno preso un bambino in affido, ha perso quindici chili ed aprirà un’attività on line con la sorella.
Ergo, non esistono “piccoli sogni”. Tutto ciò che ti permette di essere felice e stare bene, è importante. I piccoli sogni realizzati sono importanti perché ti allenano e ti danno la forza per andare avanti, per vedere meglio quelli grandi, per creare la realtà che vuoi.

La crescita personale e la forza dei “piccoli” sogni

Proprio oggi ho letto un articolo su repubblica.it, che inizia così: “DA OGGI la popolazione italiana può considerarsi più giovane: si è ufficialmente “anziani” dai 75 anni in su. La svolta arriva dal Congresso nazionale della Società italiana di gerontologia e geriatria. “Un 65enne di oggi ha la forma fisica e cognitiva di un 40-45enne di 30 anni fa. E un 75enne quella di un individuo che aveva 55 anni nel 1980”.
Pensa, qualunque età tu abbia, che sei giovane o “appena” anziano. E che i sogni possono aiutarti a restarlo di più, giovane nell’animo. Sono sicura che anche tu hai qualche piccolo sogno al quale hai rinunciato. Cercalo dentro di te. Trovalo. Poi domandati perché. Di risposte ne avrai molte, a volte si rinuncia per amore, altre per paura, altre per pigrizia. Chiediti, soprattutto, perché no. E datti da fare per realizzarlo, nel modo giusto, giusto equilibrio, giusta saggezza, giusta perseveranza, giusta misura. Appena lo avrai fatto, sicuramente te ne verrà in mente un altro. E, in men che non si dica, saprai che anche i tuoi sogni più grandi sono alla tua portata. Nel modo più efficace di tutto: realizzandoli, concretamente, nella tua vita.
Che sia avere più rispetto sul lavoro, passare più tempo con la tua famiglia, iniziare a praticare sport, suonare uno strumento, cucinare meglio, imparare una lingua, farti un taglio di capelli tutto nuovo. Fallo. Per piccoli che siano, sono sempre sogni realizzati. E, come i biscotti o i cioccolatini, uno tira l’altro.
Se vuoi, posso aiutarti a ritrovarli, o a trovarli. Contattami, trovi i miei recapiti in questa pagina, puoi contattarmi anche tramite i social network, come preferisci.

Aforisma sui sogni: “Solo sognando e restando fedeli ai sogni riusciremo a essere migliori e, se noi saremo migliori, sarà migliore il mondo” (Luis Sepúlveda)
Ho scelto ancora il brano del mio compagno, Franco Passarini, “Il respiro della vita”. La musica, un sogno che racchiude altri sogni. Chiudi gli occhi e ascolta, magari, dentro, ci troverai il tuo. Grazie per essere stato con me.