Ho visto persone fare miracoli (il vero potere del cambiamento evolutivo)

Ho visto persone fare miracoli (il vero potere del cambiamento evolutivo)
In questa puntata voglio parlarti delle persone che ho visto fare miracoli, e perché sono convinta che tutti possano farli. Il segreto del miracolo è il cambiamento evolutivo, cioè la possibilità di essere la persona migliore che puoi essere, e anche di più. Grafologia e comunicazione per la crescita personale. Annarosa Pacini, Comunicare per essere®

In questa puntata voglio parlarti delle persone che ho visto fare miracoli, e perché sono convinta che tutti possano farli. Il segreto del miracolo è il cambiamento evolutivo, cioè la possibilità di essere la persona migliore che puoi essere, e anche di più, oltre ciò che penseresti di essere e fare, perché nell’evoluzione c’è il mantenimento di ciò che è e la trasformazione in ciò che è nuovo. Sicuramente anche tu puoi fare i tuoi miracoli. Il valore del miracolo è proporzionale all’evoluzione che saprai attivare. Te ne parlo in senso concreto, non teorico. Di cose vere, non supposte. Una realtà che tocco ogni giorno con mano.
Podcast – grafologia, comunicazione, scrittura evolutiva e attivazione del pensiero profondo per la crescita personale, analisi grafologica, life coaching, comunicazione interpersonale, personalità, motivazione.

Ciao, sono Annarosa Pacini e questo è il mio podcast, “Comunicare per essere®”, dedicato all’evoluzione. Del tuo essere, della tua conoscenza, della tua coscienza e del tuo spirito, conseguentemente, della tua vita. D’altronde, tu sei la tua vita e ciò che realizzi nella tua vita è strettamente connesso a ciò che sei, e viceversa. Puoi seguire il mio podcast su tutte le app più diffuse per ascoltare radio e podcast, iTunes, Spotify, Spreaker, scegli quella che preferisci, abbonati e potrai ascoltarlo quando vuoi.
Approfondimenti e novità su questo sito, annarosapacini.com, dove puoi richiedere direttamente anche il tuo Profilo grafologico, un’analisi grafologica completa in life coaching, iscriverti ai miei corsi e seguire tutte le mie iniziative. E non dimenticare di seguire la mia pagina Instagram, instagram.com/annarosapacini/

Ho visto persone fare miracoli (il vero potere del cambiamento evolutivo)

L’idea di questa puntata mi è venuta, dopo aver letto il commento di Diletta nella pagina del gruppo Facebook dedicato a “Comunicare per essere”, sulla puntata “Tu vuoi, tu puoi. Scopri che personalità hai (e cambiala come vuoi)”.
Diletta ha scritto una frase semplice, e, insieme, profonda: “Che bel pensiero”. Sì, sono d’accordo con lei. E’ una visione molto bella. Ma non è un pensiero, è un verità, un dato di fatto, almeno, in base alla mia esperienza. Ovvero, non è un “pensiero” che mi ispira, ma proprio una cosa che conosco.
Come dico spesso, anche nel podcast, non faccio della mia conoscenza e della mia esperienza un valore assoluto, ma posso farne un valore vero, perché lo sperimento quotidianamente nel mio lavoro da molti anni. Non è uno studio improvvisato, non mi sono alzata una mattina colta da un’illuminazione interiore nata per caso. Anche questo è utile (l’illuminazione che arriva). Ma, in questo caso, ho compreso, accolto e coltivato la mia visione – perché c’è sempre una visione, alla base di ogni percorso – e poi ho lavorato per farla crescere e verificarla, l’ho messa alla prova, e l’ho migliorata, ancora e ancora. Ancora oggi, sempre, ogni giorno, una sfida, qualcosa in più, qualcosa di oltre. Non amo particolarmente le teorie definitive e chiuse, penso che siano rischiose, perché spesso finiscono per essere usate come scuse per non andare oltre. Ritengo, invece, che ogni teoria dia il meglio di sé quando rimane aperta e capace di automigliorarsi.

Illuminazione e consapevolezza, la strada dell’evoluzione personale si costruisce

La mia illuminazione di base è credere profondamente nel valore di ogni essere umano, e impegnarmi perché tutti possano imparare a riconoscerlo e ad usarlo. Questo è il vero potere. Il tuo valore, ciò che tu sei.
Il cambiamento come forma di evoluzione consapevole e volontaria è un cardine della mia teoria. Ma non è teorico, è reale. Cioè la teoria e la pratica vanno di pari passo. Quello che ho creato e teorizzato l’ho anche verificato assieme a centinaia e centinaia di persone. Anzi, direi che loro lo hanno verificato, mettendolo in pratica e concretizzandolo nella loro evoluzione. E’ veloce, molto più veloce di altri metodi, consente di entrare subito nel percorso di cambiamento. Dove si arriva, e fin dove lo si porta, questo dipende da tanti fattori. Sicuramente, ogni passo fatto nella direzione della nostra evoluzione ci rende migliori. E anche questo, è certo. Sei tu poi a decidere che direzione prendere, e quanti passi fare.
Il concetto di cambiamento come evoluzione, ti dicevo, è un concetto fondamentale, nella mia teoria. Vedere le persone così come sono, riuscire a fare in modo che realizzino se stesse, nel modo migliore. La grafologia evolutiva® è questo, il mezzo per vedere le persone così come sono. Quando incontro una persona per la prima volta parliamo, chi è, cosa vuole risolvere, cosa vuole raggiungere. Prima ancora, chi sono io e cosa faccio, come e perchè. Ma chiedo sempre a tutti di non dirmi troppo, di aspettare, di verificare, se la grafologia evolutiva è davvero così evolutiva. Nell’incontro successivo, dedicato all’analisi di grafologia evolutiva® della scrittura, lì, posso dire tutto quello che una persona è. La sua storia, le sue risorse, le scelte fatte, quelle da fare, le ragioni e le possibilità. Capisci perché è veloce, e vero? E’ veloce, perché mi basta la tua scrittura per dirti tutto ciò che vuoi sapere. E’ vero, perché nella tua scrittura c’è tutto, quello di cui sei consapevole e quello di cui non sei consapevole. Tutto.

Il cambiamento evolutivo, trasforma ciò che sei in ciò che vuoi essere

Il concetto di cambiamento evolutivo è proprio questo, la possibilità di essere la migliore persona che puoi essere, e anche di più, perché nell’evoluzione c’è anche la trasformazione. Spesso, invece, le caratteristiche personali sono viste come limiti o come immutabili. E tutti, tutti, pensano di avere almeno qualche caratteristiche che “non va” o che non possa essere “cambiata”. E questo non è vero.
Io ho visto persone fare “miracoli”, miracoli. “Miracolo – dal vocabolario Treccani on line – [dal lat. miracŭlum «cosa meravigliosa», der. di mirari «ammirare, meravigliarsi»]. – 1. a. In genere, qualsiasi fatto che susciti meraviglia, sorpresa, stupore, in quanto superi i limiti delle normali prevedibilità dell’accadere o vada oltre le possibilità dell’azione umana. Per iperbole, riferito all’uomo o alle cose umane, fatto straordinario e superiore alle possibilità comuni, azione che ha effetti insperati, intervento che ha la capacità di modificare radicalmente una situazione”.
Forse ti chiederai: come faccio a sapere che una persona ha fatto un miracolo? E’ semplice, e non lo riconosco solo io, il miracolo, lo riconosce anche la persona. Provo a spiegartelo.
E’ semplice, quando lo vivi e lo sperimenti in prima persona, un po’ più complicato da spiegare a parole.

Come avviene il miracolo, l’attivazione mirata delle tue risorse

Con la grafologia evolutiva® ciò che si conosce è la persona, l’essere umano nella sua totalità, ciò che è in essere e ciò che è in potenza, la sua natura originaria e ciò che è diventato. E poiché tutti abbiamo la possibilità di riconoscere la verità già in noi, tutti sono in grado di riconoscere davvero se stessi, la parte più autentica dell’essere. Come diceva Socrate, le risposte sono già dentro di te. Il problema sta nel trovare le domande giuste e nel capire come tirarle fuori. Ti racconto una storia, tra le tante che potrei raccontarti. Una più bella dell’altra (come sai, storia vera, nome di fantasia).
La storia di Alessandro. Di lui, un’analisi grafologica tradizionale, che vede, soprattutto, la persona per ciò che è oggi, direbbe: “un perfezionista, non propenso al cambiamento, chiuso in se stesso, giudicante, con ridotta empatia”. Più usi certi modelli comportamentali, più scegli certi schemi mentali, più ti sembra di essere quei modelli e quegli schemi, più ti riconosci in quei modelli, e più di allontani dal tuo essere autentico. Sì, Alessandro usava alcune sue caratteristiche proprio così, ma non è che fosse felice, di farlo. E nemmeno che si sentisse davvero realizzato. Tant’è che il matrimonio era andato in crisi, nel lavoro non trovava più motivazione e anche la salute risentiva dello stress e della situazione, il sonno, in particolare. La grafologia evolutiva® è, invece, evolutiva, coglie tutto l’essere e, grazie alla consapevolezza che tu acquisisci, ti permette di evolverti sino ad utilizzare davvero tutte le caratteristiche che ti appartengono. Nel modo giusto per te, nel modo migliore per te. Vale per Alessandro, per te, per me. Così ha fatto Alessandro. Nel “perfezionista” c’era la persona che ama seguire i suoi criteri, e che tiene anche all’opinione degli altri, ma non così tanto da rinunciare a se stessa. Nella resistenza al cambiamento c’era il bisogno di fare bene, e, prima, di capire con chiarezza quale fosse il suo “fare bene”. Chiuso in se stesso, perché se non riesci ad esprimere davvero chi sei, spesso l’ambiente ti risponde in modo sbagliato. E scoprire che dipende da te, cambia davvero le cose. Giudicante, perché chi ti vede da fuori usa i suoi modelli, ed è facile pensare che una persona che riflette e dà peso e valore ad ogni cosa che dice, sia invece una che giudica (a meno che non si sia interessati a conoscerla davvero). Infine, a volte è proprio l’elevata sensibilità che rende difficile mostrare empatia. Perché l’empatia “vera”, che porta alle soluzioni, richiede anche una certa capacità di distacco. Che non significa non avere partecipazione e com-passione. Così Alessandro ha potuto riconoscere davvero se stesso, ha capito chi era e, soprattutto, chi voleva essere. Ha potuto scegliere e liberarsi dagli schemi. Oggi, il suo modo di comunicare è davvero in armonia con il suo essere originario. Non ha bisogno di essere perfezionista, perché è molto più sereno. Sa che gli piace far bene. E il cambiamento gli piace, quando gli permette di migliorare. Ed è uno degli amici più leali e sinceri che si possano trovare, e anche molto partecipe. Così gli altri hanno potuto “scoprirlo”. Ogni tanto, quando veniva agli incontri, mi raccontava di cose che gli dicevano. Che non avevano mai incontrato una persona come lui, che li facesse sentire così a proprio agio. Che non sapevano che fosse così simpatico, o buono. Perché non lo conoscevano. E lui si era dimenticato, nel tempo, usando i suoi schemi di sopravvivenza, che cosa davvero lo facesse stare bene e chi davvero fosse. Oggi, invece, se ne ricorda benissimo, e il suo percorso evolutivo è sempre aperto, e sempre più straordinario. Un miracolo, qualcosa che “superi i limiti delle normali prevedibilità dell’accadere, fatto straordinario e superiore alle possibilità comuni, azione che ha effetti insperati, intervento che ha la capacità di modificare radicalmente una situazione”.

Tu puoi cambiare la tua vita

Ecco, questo ho voluto dire a Diletta: è un fatto straordinario, sì. Ma non è superiore alle tue capacità. Perché le tue capacità non sono comuni. Sono uniche. E hai la possibilità di modificare radicalmente una situazione, evolvendo e restando te stesso. Scopri che personalità hai e cambiala come vuoi, vuol dire che quanto più sei consapevole del tuo valore, tanto più puoi essere il tuo miracolo. Io, ti auguro di esserlo, ogni giorno, nella tua vita.
Ogni tanto mi piace anche spiegare un po’ la filosofia che fa parte del mio modo di essere, e che si trasferisce anche al mio lavoro, ma non è semplice, in un podcast. Se vuoi approfondire, metto sempre a disposizione di tutti un incontro informativo gratuito, proprio per comprendere, spiegare. Lo ritengo un momento fondamentale, perché più una scelta è consapevole, più lontano può andare il nostro viaggio.
Ti aspetto sulla mia pagina Instagram, per conoscere i tuoi commenti e le tue riflessioni, e ricordati che puoi seguire il mio podcast su tutte le app più diffuse per ascoltare radio e podcast, iTunes, Spotify, Spreaker, scegli quella che preferisci, abbonati e potrai ascoltarlo quando vuoi.
Approfondimenti e novità li trovi sempre sul mio questo sito, annarosapacini.com, dove trovi anche informazioni sul mio metodo, gli strumenti che metto a tua disposizione, dal Profilo grafologico al life coaching on line e molto altro. Nella pagina contattiTi saluto con due aforismi dedicati al miracolo
“Un miracolo è quando il tutto è maggiore della somma delle sue parti. Un miracolo è quando uno più uno è uguale a mille” (Frederick Buechner)
“Quando facciamo il meglio che possiamo, non sappiamo mai quale miracolo accade nella nostra vita, o nella vita di un altro2 (Helen Keller), e aggiungo, accade sempre.

Il brano che ti dedico si intitola “Silence”. Nel silenzio, dentro di te, ci sono voci, colori, luci, musica, grandezza: impara ad ascoltarti, e vedrai che troverai il tuo miracolo.
Grazie per essere stato con me, alla prossima puntata.