La felicità ha un prezzo

Tutto ha un prezzo, nella vita. Intendendo con “prezzo” l’impegno e lo sforzo, la fatica e la determinazione. Non è un “prezzo” inteso in senso economico, quanto piuttosto un prezzo legato alla realizzazione della tua esistenza, alla qualità della tua vita, al coraggio di credere che la felicità che desideri, la meriti, e per quello, sei disposto ad impegnarti. D’altronde, ha un prezzo anche l’infelicità: perché ogni scelta, ogni azione, ogni decisione, porta con sé effetti e conseguenze. La felicità ha un prezzo significa che se c’è qualcosa che vuoi guadagnarti, devi lavorare per poterlo avere. E questo riguarda tutto: lavorare sul tuo stato interiore, sul modo in cui affronti la vita, su come ti porti nel mondo. Perché se le tue azioni, i tuoi pensieri, le tue parole, non ti portano sulla strada della felicità, vuol dire che non sono quelle più giuste per te. E se la tua felicità ti pare offuscata o bloccata dalle azioni, dai pensieri, dalle parole degli altri, allora vuol dire che non è la felicità davvero giusta per te. Il prezzo è qualcosa di molto bello, perché se decidi di pagarlo, vuol dire che hai compreso l’importanza di quella scelta: ed è impegno e determinazione, consapevolezza ed evoluzione. Per una felicità che è, prima di tutto, una visione dell’esistenza, del valore della tua vita, del contributo fondamentale che puoi dare ad ogni cosa che incontri. Una felicità libera, che non è condizionata dall’avere, e neanche dal fare, ma ispirata dall’essere. Te stesso, e migliore. Domani, perché lo sarai oggi. È così che la vita si trasforma.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Definire il concetto di felicità

Il concetto di felicità è un concetto molto ampio, cui ho dedicato tante puntate, e che non si esaurisce mai. Ci sono tanti tipi di felicità, ma quella più importante riguarda la qualità della tua vita. In una vita di qualità, felice, alcune cose non possono esserci: ad esempio, relazioni conflittuali, amori infelici, aspirazioni soffocate, menzogne e negazioni. La felicità vuole chiarezza e verità, semplicità e coraggio. Pur avendo tutti noi un’idea della felicità, portarla nella vita, è un’altra cosa. A volte, per essere davvero felice, devi riuscire a superare le barriere che tu stesso ti poni. I paraocchi, le illusioni, le scuse. Anche le speranze che mancano di concretezza e visione oggettiva della realtà, non aiutano la felicità. Il prezzo per la tua vera felicità dovresti sempre volerlo pagare. Anche di più, perché più t’impegni su questa strada di valore della vita, più felicità ci porterai.

Che accade, se non lo fai? Accade che paghi un prezzo ugualmente, ma non per la tua felicità. Per altro: per rendere la tua vita infelice, o non realizzata, il tuo cuore pesante, le tue giornate prive di prospettive. C’è chi si abitua a vivere in una mezza felicità, ma è un compromesso accettabile? La risposta a questa domanda merita un podcast tutto suo, e la trovi in altri podcast, ne ho già parlato, ma ne tratterò ancora. Qui, il protagonista è il prezzo della felicità e perché dovremmo volerlo, sempre, pagare. Che vuol dire, dovremmo sempre scegliere di agire per trasformare la nostra vita in meglio.

Anche l’infelicità ha un prezzo

Storie vere, nomi di fantasia. Agata, 44 anni, quando è venuta da me aveva una relazione con un uomo che la trattava male. Brutte parole, cattivi giudizi, critiche costanti. Era convinta che un po’ fosse anche colpa sua, e che in fondo, a suo modo, lui le volesse bene. Ma sentiva che non era proprio felice, per niente, da tanto. Agata pagava un prezzo: s’impegnava a vivere in una realtà non congeniale, di sofferenza ed involuzione. Perché anche l’infelicità ha un prezzo. Non arriva gratis. Se scegli di rimanere in una situazione che non è giusta per te, in cui sei infelice, il prezzo lo paghi con la vita.

Giordano, 33 anni, quando ha iniziato a lavorare con me, era scontento di tutto: del lavoro, della famiglia, del posto in cui viveva, delle relazioni che aveva, sempre complicate e che non duravano mai abbastanza per capire se ci potesse essere un futuro bello. Che s’impegna, Giordano, per trovare sempre nuovi motivi di litigio con le partner, per vedere sempre secondi fini negativi in ogni parola e in ogni gesto dei colleghi. Per non parlare della famiglia, cui restava legato ma che riteneva la fonte primaria della sua sofferenza. Un prezzo alto: Giordano viveva in quello stato d’animo da quando ne avesse memoria, prima del lavoro, c’era la scuola, e tutto il resto, sempre lo sentiva non adatto per lui. Quel prezzo lo aveva portato a credere che niente sarebbe cambiato, perciò non migliorava, peggiorava. Non per destino, per scelta, più consapevole di quanto credesse. Spesso, l’inconsapevolezza è una scusa, che si adotta per non dirsi che puoi cambiare, se vuoi. Ma la consapevolezza ti rende protagonista, e come protagonista, se vuoi migliorare la tua vita, devi migliorare tu. Se vuoi essere felice, il prezzo da pagare è creare le condizioni per la tua felicità.

Ultima storia, Umberto, 58 anni. Apparentemente, felice. Felice di sottile infelicità. Rapporto con la moglie, discreto, non proprio felice. Con il lavoro, discreto, non proprio felice. Con la vita, non proprio felice. La verità era che aveva sempre pensato di fare quello che doveva fare, e non quello che voleva fare, e a 58 anni si trovava a chiedersi perché lo avesse fatto, e come poteva mettere più valore, nella sua vita, e più felicità. Una domanda lecita: anche perché, pur avendo vissuto una vita con soddisfazioni e cose buone, si portava dietro un personale senso di insoddisfazione. Insoddisfazione perché sentiva che poteva fare di più, essere di più, amare di più. Meglio. Vivere, meglio.

Impegnati per conquistare la tua felicità

Oggi, Agata, Giordano, Umberto, stanno pagando molto volentieri il prezzo per la loro piena felicità, e non sembra loro che sia un pagare, ma un donare, uno scegliere, impiegare la tua vita per renderla buona, e giusta, per te. Se credi che meriti una vera felicità, allora t’impegnerai per ottenerla. Perché sei sempre tu, che t’impegni per vivere una vita in cui non sei davvero felice. Impegno per impegno, il risultato fa la differenza. La qualità della tua vita, fa la differenza. Per non parlare di quanto puoi rendere migliori anche le vite degli altri. Perché nessuno passa invisibile, nella vita, senza lasciare una traccia nelle vite degli altri, e dovresti chiederti che traccia vuoi lasciare, nel cuore di chi ami, nel cuore di chi ti ama, nel cuore di chi incontri, per un minuto o per tutta la vita. Perché è la stessa traccia che lasci nel tuo.

Questa è la felicità in cui credo, una felicità che conquisti, che scegli, per cui ti puoi impegnare adesso e sempre. Parte da te, e si propaga in tutta la tua esistenza. Che è la cosa più preziosa che hai, preziosa come te, ma questa preziosità, questo valore profondo, li vedi soltanto se scegli di esserlo. E se vuoi esserlo, comunicare per essere® te, comunicare che è pensare, agire, cambiare, trasformare e scegliere, io sono a tua disposizione. Nella mia pagina contatti, su annarosapacini.com, trovi i miei recapiti. E presto, per accontentare le tante richieste che ricevo, in questo senso, attiverò un nuovo servizio, in cui potrò darti risposte personali, trenta minuti tutti per te, per un approccio unico alla scrittura personale della vita.

Un podcast per costruire una vita intenzionale

Comunicare per essere® va in questa direzione, mirata alla costruzione di una vita di valore, iscriviti, se ancora non lo hai fatto, puoi seguirlo dal mio blog, dove ogni settimana pubblico le nuove puntate, e le trascrizioni, e se ami leggere trovi i testi di centinaia di puntate, e puoi scegliere di approfondire gli argomenti che più ti interessano, usando il motore di ricerca interno. E puoi iscriverti liberamente su tutte le app per musica e podcast, Spotify, Apple Podcast, Spreaker, tutte, cercalo, e lo troverai. Non dimenticare di iscriverti al mio canale video, su YouTube, dove pubblico ogni settimana nuovi video, ed anche i podcast. Attiva le notifiche, e non ti perderai nulla. Mi trovi sui principali social, a partire da Facebook. E se vuoi lasciare una recensione su Itunes, su Spotify, un like, commentare, dirmi quello che pensi, se questo podcast di piace, cosa ti interessa di più, cosa ti ispira, ti leggerò sempre, perché ogni parola, ogni gesto, è importante. Aiutami ad aiutare, che non c’è prezzo che non valga pagare se scegli di scommettere sul valore e sulla grandezza dell’umanità.

E se vuoi scommettere sulla tua grandezza, puoi richiedere, per iniziare, il tuo Profilo grafologico essenziale, per conoscere quelle caratteristiche che, in questo momento della tua vita, può esserti più utile conoscere per iniziare a percorrere la strada della tua felicità. Nel mio sito c’è una pagina dedicata, e puoi richiederlo anche adesso.

Felicità anche negli aforismi e nella musica, che come sempre condivido con te, a fine puntata. Khalil Gibran “Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto, ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno”. Joseph Addison: “Le cose più importanti per essere felici sono l’avere qualcosa da fare, qualcosa da amare e qualcosa in cui sperare”. Virgilio: “Felice colui che può conoscere la causa delle cose”. L’ultimo, di Martha Medeiros: “Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità”.

Il brano che ti dedico s’intitola: “Great day”. Serve energia, nella vita, e ne trovi in questo brano, ma l’energia più grande, viene dal tuo cuore. Inizia a percorrere la strada verso la tua vera felicità. E se vuoi, sarò qui per aiutarti. Grazie di essere con me, in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata.

“Se credi che meriti una vera felicità, allora t’impegnerai per ottenerla. Perché sei sempre tu, che t’impegni per vivere una vita in cui non sei davvero felice. Impegno per impegno, il risultato fa la differenza”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini , per un approccio originale alla scrittura personale della vita (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto