Essere speranza

Cosa significa speranza? Molte cose: la prima, è fiducia. La seconda, consapevolezza. La terza, azione. Essere speranza significa decidere di incarnare i tuoi sogni e le tue aspirazioni, realizzare la parte migliore di te, e imparare a voler bene anche alla parte che non sempre dà il suo meglio. Perché la speranza vera non è un anelito, quanto una visione. Non una vaga aspirazione quanto una convinta determinazione. Speranza intesa concretamente, come motivazione e progettazione, progresso e costruzione. Una speranza attiva che è un modo di pensare e di agire, quindi, di essere. Puoi creare il mondo che porti dentro di te soltanto nel momento in cui decidi di esserlo.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

La speranza attiva: trasformare in realtà le tue migliori intenzioni

Come sempre, condivido con te quella forza potente e straordinaria che ogni parola racchiude. Non devi mai fermarti alla superficie, ma sempre, andare in profondità, come un cercatore di tesori, capace di seguire la sua mappa, mappa che tu stesso disegni: questa speranza di cui ti parlo è speranza, come risorsa, fiducia, volontà, convinzione, e scelta. La speranza attiva è la capacità di trasformare in realtà le tue migliori intenzioni e le tue migliori visioni. E sai che funziona perché quando la usi tutto cambia, la tua visione interiore, e la tua vita di ogni giorno. Occorre fede, per avere speranza. Fiducia, intesa come sicurezza e coraggio.

Secondo una ricerca di qualche tempo fa, a rendere le persone ricche, sempre più ricche, e le persone povere, sempre più povere, non sono soltanto le situazioni contingenti e materiali, quanto, prima di queste, il loro modo di pensare. Non tutti i ricchi nascono ricchi, e non tutti i poveri nascono poveri. Le persone diventano quello che sono, a volte diventano quello che non sono, se non scelgono di essere speranza, di credere in se stesse. I ricchi, che hanno meno timori e paure, rischiano di più, guardano in prospettiva, senza preoccuparsi della difficoltà immediata. I poveri, spiega ancora la ricerca, hanno tante paure e timori, non vorrebbero rischiare ancora, nulla, e la difficoltà immediata, li blocca.

Se trasferisci questo modello di pensiero in una qualunque situazione di vita, problematica, poco o tanto, avrai che le persone in situazioni positive pensano meglio delle persone che si trovano in situazioni negative. Ma, ecco la forza della speranza: queste osservazioni degli studiosi sono constatazioni legate all’osservazione di un certo numero di persone, e di eventi, di scelte e di vite. Non della realtà tutta, non della tua.

Fiducia, consapevolezza, azione: i tre ingredienti della speranza che agisce

La speranza come fede è indipendente dagli eventi: la tua vita sentimentale non va bene? Se sei speranza, non aspetti che migliori da sola, e neanche, resti fermo per timore che possa peggiorare. La sicurezza in ciò in cui credi, e il coraggio per realizzarlo, ti porteranno a fare le scelte giuste. Se credi che sia giusto, essere felici, quando si ama, se credi nella fedeltà, nella dolcezza, nel dialogo, e non li trovi nella tua vita di coppia, puoi esserlo, e crearlo, tanto quanto nutri in te questa speranza.

La consapevolezza è l’altro elemento fondante: per cambiare le cose, bisogna sviluppare una buona concretezza, riconoscere le cose come sono. Pensa quante persone nascono in situazioni di grandi difficoltà e costruiscono vite bellissime, e altrettante nascono in situazioni agiate e vivono vite sempre in bilico sull’orlo dell’infelicità? Questo, in bene e in male, ti conferma di nuovo quanto grande sia la tua libertà, la possibilità che ognuno di noi ha di essere e scegliere. Consapevolmente: se vuoi migliorare la tua situazione lavorativa, magari dovrai iniziare dalle tue attitudini, capire quali sono, cosa puoi implementare, migliorare le caratteristiche che ti fanno sentire più sereno e a tuo agio.

Agire. Migliorare qualcosa senza agire per migliorarlo, questo non è possibile. Cambiare una situazione senza capire come, cosa, perché, quando, quanto, questo non è usare la speranza attiva, con fiducia e consapevolezza. Le cose cambiano anche da sole, in un certo qual modo, ma “da sole” indica che tu non sei l’attore, lo è qualcun altro, qualcos’altro. Da qui, l’importanza dell’azione trasformativa, che non è soltanto l’azione materiale, ma qualcosa di molto più profondo.

Scegliere te stesso per costruire la tua vita

L’azione, come la speranza, nasce dentro di te, è strettamente legata alla visione che hai di te stesso e della tua vita, e del tuo futuro, e delle tue possibilità. È lì, che nasce la realtà. E se la realtà che vedi fuori non ti piace, stai pur certo che c’è qualcosa dentro di te, che puoi migliorare. E non solo per quanto riguarda il tuo essere, ma anche per quello che riguarda l’impatto che la realtà ha su di te, come su di me, come su noi tutti. Viviamo a fianco di intere nazioni in guerra, vicini di casa di popoli stremati, e non è che per i popoli cosiddetti economicamente più sviluppati le cose vadano poi così bene. Basti pensare che la casa comune, che poi, è questo bellissimo pianeta in cui tutti noi abitiamo, così bistrattato, comincia ad avere il fiato corto. E questa realtà toglie speranza. Le brutte notizie, tolgono speranza. La rassegnazione, il male di vivere, l’indifferenza, tolgono speranza.

Ma essere speranza è essere te stesso, sceglierti, costruire la tua vita.  Incarnare i tuoi sogni e le tue aspirazioni, realizzare la parte migliore di te, e imparare a voler bene anche alla parte che non sempre dà il suo meglio. Ognuno di noi ha una sua propria strada, per essere speranza, e quando inizia a percorrerla, la riconosce. E con la tua speranza, puoi contribuire a portare speranza nella vita degli altri.

Superare la paura di essere

Ti racconto di alcuni miei grandissimi allievi e clienti, il loro essere speranza, speranza attiva e realizzata nella vita, di questi ultimi giorni – storie vere, nomi molto di fantasia -: Esmeralda ha superato il tradimento del marito, ha scelto di non farsi distruggere, ha portato armonia nella famiglia, per se stessa ed i suoi figli. Ha scelto di imparare a vivere in modo nuovo, essendo la donna che è, forte, coraggiosa, non più disposta ad amare un uomo che non la renda felice al cento per cento.

Splendido è uscito fuori da una crisi esistenziale molto potente, su quali fossero le sue vere aspirazioni, il suo ruolo nel mondo, il rapporto con se stesso e la sua vita, la sua famiglia. Ha imparato a riascoltarsi, e così, ha ritrovato il vero se stesso, perché puoi amare chi ti ama senza rinunciare ad essere chi sei. A volte, bisogna essere distanti, per poter essere davvero vicini. Così, ha cambiato lavoro, e città. E sta costruendo la vita che davvero vuole vivere.

Per non parlarti di Magnifico, che sta costruendo una vita bella nonostante. Nonostante i suoi problemi di salute, nonostante la difficoltà a trovare chi davvero riesca a mettersi nei suoi panni. Perché lui non è il suo problema, ma un uomo di straordinaria umanità, che, mentre guarisce se stesso, crea il bene anche nella vita degli altri.

Infine, Stella, così disposta ad impegnarsi, e coraggiosa, e piena di speranza, una speranza che usa ogni giorno, perché fare del tuo meglio al lavoro, anche quando non sai se sarà la tua strada per sempre, è essere speranza. Ascoltare chi ami, anche quando non riesce ad ascoltarti, è essere speranza. Ma per esserlo davvero, questa speranza deve, prima di tutto, avere cura della tua vita: così Stella, giorno dopo giorno, ha trasformato il suo lavoro in un lavoro in cui si riconosce, ed ha trasformato la sua relazione in un rapporto in cui può essere se stessa senza timore. Perché chi ti ama davvero, ti sostiene, e ti comprende, e si migliora, e si comprende, e, insieme, potete creare una vita più bella.

Essere speranza: realizzare il mondo che porti nel cuore

Essere speranza vuol dire credere che puoi realizzare il mondo che porti nel cuore, e puoi farlo, soltanto nel momento in cui sinceramente, coraggiosamente, liberamente, profondamente, scegli di esserlo. Anche adesso, anche lì, ovunque sei, qualunque vita vivi. Essere speranza è la tua più grande possibilità di vivere la tua vita migliore.

E se vuoi esplorare questa dimensione della vita, sono a tua disposizione: quella mappa, possiamo tracciarla insieme, e tu sarai lo straordinario esploratore alla scoperta dei tuoi più preziosi tesori. Annarosapacini.com, pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti, scrivimi, dimmi che speranza porti nel cuore, soprattutto, che speranza vuoi essere e dare, e questo faremo, costruiremo per te, concretamente, il progresso evolutivo della tua vita.

Questa è anche la direzione di questo podcast, Comunicare per essere®, lo puoi seguire dal mio blog, ogni settimana pubblico le nuove puntate, e le trascrizioni dei testi, se ami leggere, puoi anche stamparle e con qualche nota fissare le tue ispirazioni, la scrittura aiuta a pensare meglio. E puoi iscriverti liberamente da ogni app per musica e podcast, da Spotify a Spreaker ad Apple Podcast. E se vuoi lasciare una recensione, un commento, condividere questo podcast con le persone importanti della tua vita, grazie, mi aiuterai ad aiutare. La speranza vera è anche questo, un passaggio di sogni e ispirazioni da cuore a cuore.

Iscriviti al mio canale video, su YouTube, dove ogni settimana pubblico video e podcast, e seguimi sul tuo social preferito, a partire da Facebook. E attiva le notifiche, così non perderai nessuna novità. Mentre se desideri approfondire questi temi, vai nel mio blog, nella casella del motore di ricerca interno, in alto, inserisci le parole che vuoi approfondire, e troverai tante puntate con altrettante prospettive. Perché non esiste possibilità che io non approfondisca da mille diverse sfumature le parole importanti della vita. Iscriviti alla mia newsletter, puoi farlo da ogni pagina del blog, trovi un form in fondo, e ricorda che è lì, nel mio blog, che pubblico articoli, approfondimenti e novità.

E se vuoi iniziare a portare speranza nella vita di qualcuno che ami, una buona idea potrebbe essere quella di regalargli il suo Profilo grafologico essenziale, un focus dei punti di forza strategici che realizzo personalmente, dopo averne studiato la scrittura, d’altronde, la grafologia evolutiva® è anche questo, uno strumento per individuare le tante sfaccettature della speranza attiva. Speranza che si trova anche nelle parole e nella musica, con cui concludo ogni puntata.

Per salutarti, aforismi su ciò che la speranza può essere e portare nella vita. Ugo Bernasconi: “Fede e Speranza fanno tutt’uno: non può sperare chi non crede in nulla, né si può credere se non sperando”. George Bernanos: “La speranza è una virtù, virtus, una determinazione eroica dell’anima. La più alta forma della speranza è la disperazione vinta”. Ernst Bloch: “La speranza consapevole e concreta è la forza decisiva contro la paura e oggettivamente conduce nel modo più efficace all’eliminazione delle cause della paura”. Susanna Tamaro: “Cercare la speranza e farla crescere, coltivarla in noi stessi e in chi ci sta vicino, non arrendersi a ciò che adesso la società ci impone, alla sua volgarità, alla sua violenza, ma vedere tra queste cose dei segnali di cambiamento, custodirli e alimentarli come nell’antica Roma le Vestali custodivano il fuoco. Senza sonno né distrazione”. L’ultimo, di Virgilio: “Ognuno è speranza a se stesso”.

Il brano s’intitola: “Good think”. Pensaci bene, prenditi tempo, non farti mai trascinare da ciò che non è il tuo bene. E, a proposito di bene, vorrei dedicare questo brano ai miei preziosi clienti e allievi, a queste care persone bellissime che ho il piacere di incontrare e di conoscere, testimonianze di straordinarie speranze e di preziosa umanità. Grazie anche a te che mi ascolti, per essere con me, in questo viaggio, ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

“Essere speranza vuol dire credere che puoi realizzare il mondo che porti nel cuore, e puoi farlo, soltanto nel momento in cui sinceramente, coraggiosamente, liberamente, profondamente, scegli di esserlo”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto