Cambiare idea

Cambiare idea ha un costo, ma non cambiare idea costa di più. Soprattutto quando le prospettive che hai sempre usato, e continui ad usare, non ti portano dove vorresti arrivare. In questo senso, il modo migliore di cambiare idea è farlo nel pieno rispetto delle tue più profonde vocazioni e ispirazioni. Infatti, la resistenza al cambiare idea, spesso, è un’auto-limitazione imposta. Se non cambi idea, e le cose non migliorano, alla fine può sembrare che sia “colpa” della situazione. Eppure, assumerti il rischio di essere il tuo cambiamento significa scegliere che vuoi fare davvero progredire la tua esistenza. Vuoi cambiare idea? Scopri se sei vittima di qualche meccanismo che ti ingabbia, e qual è la chiave segreta per aprire la porta del cambiamento evolutivo.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Il tempo per cambiare

Per iniziare, ti riassumo un articolo che ho letto nei giorni scorsi, iniziando dall’esplorare i meccanismi che possono spingere una persona a non cambiare idea. Le barriere possono essere tante: ego, convincimenti molto radicati da cui non si riesce a staccarsi, insicurezza e dubbi su se stessi, inerzia, timore di ciò che non si conosce. C’è chi crede che sia più facile cambiare idea quando si è giovani, e che si diventi meno aperti alle novità man mano che il tempo passa, spiega l’articolo, ma questo non è vero, aggiungo io: si tratta di uno stereotipo. L’approccio al cambiamento è personale, e ci sono persone che hanno difficoltà a cambiare, a qualunque età, ed altre, che invece sono sempre aperte al cambiamento. Questo non vuol dire che chi ha bisogno di più tempo per cambiare, non cambi, e che chi, invece, sembra cambiare spesso, per quello che riguarda le visioni interiori, resti – tuttavia – sempre fermo nello stesso posto.

Ti faccio un esempio: una persona ha relazioni per lei poco soddisfacenti. Non rimane a lungo insieme alle persone con cui non è felice. Sembra, perciò, disposta a cambiare. Però sceglie sempre di amare un tipo di partner che non è giusto per lei. Perciò, di fatto, non cambia. Un’altra persona inizia una relazione, cerca di fare del proprio meglio, la vive e s’impegna, si rende conto che per lei non è adatta, che non è quello che cerca, in un rapporto. Pare non cambiare. Invece, dopo aver compreso appieno che non va bene per lei, va avanti, e cerca la persona giusta. Quella persona, di fatto, cambia. Perché non è automatico, vedere il cambiamento come parte della piena evoluzione della vita.

Perché quanto rinunci al cambiamento evolutivo ti inganni

L’articolo spiega che le persone iniziano con un impegno emotivo verso una certa idea, quindi usano le loro capacità cognitive per organizzare i fatti a sostegno di ciò in cui vogliono credere. Tendiamo a vedere il mondo e a selezionare i fatti che supportano la nostra versione del mondo. Ci vuole uno shock esterno davvero grande che dimostri chiaramente che hai torto per cambiare idea. Se non arriva questo evento, puoi rimanere in una situazione non adatta per te, molto a lungo. O tutta la vita.  Quando parliamo di cambiare idea, dovremmo riconoscere che ogni situazione è diversa, ad esempio, possiamo essere così coinvolti nelle nostre convinzioni, anche se percepiamo che non siano le più giuste, da non cambiare perché non si è certi di cosa si ha bisogno, per trovare la strada giusta.  Secondo lo studio, le persone che si rifiutano di cambiare idea spesso hanno ricordi selettivi auto-miglioranti. Ricordano i risultati positivi e tendono a dimenticare quelli negativi. Così, il cambiamento viene frenato delle illusioni.

La fonte dell’illusione è che le persone non riescono a distinguere tra ciò che sanno e ciò che sanno gli altri, tra ciò che davvero è importante per loro, e ciò che, durante la loro vita, hanno pensato fosse importante, per cercare di vivere al meglio in una realtà, magari non ideale, e si sono dimenticati cosa davvero fosse giusto per loro.

Osserva la tua vita, per scoprire il cambiamento di cui hai bisogno

Puoi capire se hai bisogno di cambiare idea, osservando la tua realtà: se non ti soddisfa, se non sei felice, se ti sembra che manchi qualcosa, allora vuol dire che puoi migliorarla. Infine, la chiave segreta per aprire la porta del cambiamento evolutivo è la tua. In senso letterale, e molto stretto: la strada giusta è sempre personale, unica, e funziona tanto quanto è in piena armonia con il tuo essere profondo, con la vocazione della tua vita, con quello che sei e vuoi essere.

La “vocazione” della tua vita, è quella spinta, quella parte di te, che senti sempre, e riconosci, quella che ti permette di essere felice, ma anche quella che ti fa capire quando felice non lo sei. Un senso di mancanza, come se, per essere completo, dovessi fare qualcosa di più, di nuovo, di diverso. Questo è il cambiare idea evolutivo: un cambiare idea che fonda le sue radici nel pieno rispetto della tua natura, delle tue caratteristiche, e da lì, cambia, cresce, evolve. Proprio oggi, lavorando con Erminio, storia vera nome di fantasia, osservavamo come la sua scrittura esprimesse sempre di più la sua natura originaria, un certo modo di essere, di comunicare al mondo, il mondo, che lui vuole essere e comunicare, di cui, giorno per giorno, diventa sempre più consapevole.

Cambiare per essere

La scrittura non mente mai: lì ci sono tutte le tue risorse, latenti e manifeste, e più le conosci, meglio puoi scegliere, più facilmente puoi cambiare idea, dove il cambiare non è altro che crescere e progredire. Cambiare idea ha un costo: quello di assumere su di te la responsabilità piena della tua vita. Ma non cambiare idea, quando non va bene per te, ha un costo molto più grande: quello di non usare la tua vita in tutta la sua bellezza, per tutta la tua felicità.

Se vuoi partire da te, per una scrittura personale della tua vita, in cui il cambiamento evolutivo è pienamente espresso ed integrato, e vuoi sapere cosa puoi fare, scrivimi: annarosapacini.com, pagina contatti, trovi i miei recapiti. Se vuoi diventare il cambiamento più utile per la tua vita, posso aiutarti, con tanti strumenti, tutti su misura. Nella pagina “Per te”, trovi i principali, e puoi scegliere quello che senti più giusto per te. Così inizia il cambiamento. Agendo.

Altre forme originali di scrittura e comunicazione, per una piena e consapevole evoluzione del pensiero, le trovi in questo podcast, Comunicare per essere®, un progetto di comunicazione vastissimo, con centinaia di puntate e contenuti sempre originali, cui puoi iscriverti dal mio blog, nella pagina dedicata, e da tutte le app per musica e podcast. Nel mio canale video, su YouTube, e sui vari social, a partire da Facebook, trovi tanto altro. Attiva le notifiche, e segui sempre il mio blog, dove puoi leggere ed ascoltare articoli e approfondimenti mirati.

Per salutarti, aforismi sul cambiare idea, e musica, per dare a questa idea, buona ispirazione. George Bernard Shaw: “Chi non può cambiare idea, non può cambiare nulla”. Scott Belsky: “Non si tratta di avere delle idee. Si tratta di farle accadere”. Clive Staples Lewis: “Non si è mai troppo vecchi per fissare un nuovo obiettivo o per sognare un nuovo sogno”. L’ultimo, di Albert Einstein: “La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario”.

Il brano s’intitola: “Be your miracle”. Puoi esserlo, io lo so. Ti auguro di non rinunciare mai a questa possibilità. Grazie di essere con me, in questo viaggio. Ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

“Il cambiare idea evolutivo: un cambiare idea che fonda le sue radici nel pieno rispetto della tua natura, delle tue caratteristiche, e da lì, cambia, cresce, evolve”
-Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini , per un approccio originale alla scrittura personale della vita (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto