Non arrendersi mai

Comprendere cosa significhi davvero “non arrendersi mai” può esserti molto d’aiuto, in ogni tipo di situazione. Ma, più di tutto, può aiutarti a vedere meglio te stesso, in una prospettiva nuova. Non arrendersi non ha nulla a che fare con l’ostinazione, e non è soltanto questione di volontà. Infatti, non dipende dai risultati. Ed è proprio questo che ti permette di perseverare nel modo giusto, sulla strada giusta, grazie alla filosofia interiore giusta.
(Scorrendo la pagina puoi continuare a leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Cosa significa non arrendersi mai

Non arrendersi, ovvero, non abbandonare, non mollare. Fai il contrario: affronta, resisti. E vinci. Sempre. Iniziamo da qui: cosa vuol dire “vinci sempre”?
Nella realtà della vita vuol dire che quando sei coerente con il tuo essere interiore, rispondi alle tue motivazioni profonde ed agisci di conseguenza, vinci sempre. Perché affermi, con ogni azione ed ogni decisione, ciò che sei. E’ una vittoria indipendente dal risultato. “Vinci” perché fai sempre il meglio che puoi, perseveri. Se una strada non è giusta, ne cercherai un’altra.
In questa prospettiva, non arrendersi mai vuol dire vivi la vita massimamente, con tutte le tue energie, quando ne hai molte, e quando ne hai poche. Vuol dire affronta il vivere quotidiano coltivando il tuo sentimento interiore migliore, e ricercando sempre di creare in te stesso e portare nel mondo, il massimo equilibrio.

Coltiva fortemente il tuo equilibrio interiore con la filosofia di vita giusta

Qual è l’equilibrio interiore migliore? Nella vita pratica, ti viene in aiuto la realtà. Guarda gli effetti: se gli effetti sono buoni, vuol dire che hai posto le cause giuste. Se gli effetti sono “sbagliati”, cioè non stai raggiungendo ciò che desideri, allora vuol dire che le cause che hai posto non erano poi così giuste.
Per questo è fondamentale la filosofia cui ti ispiri.
Filosofia” intesa come un modo di essere, sentire e vivere la vita, che si ispira a valori etici, morali, spirituali, anche concreti, che ti consentano di essere, ogni giorno, migliore di ciò che eri il giorno prima. Questo significa “non arrendersi mai”. Non è ostinazione, né arroganza, né testardaggine, non ha nulla a che fare con la prevaricazione o l’aggressività. Anzi.

La cattiveria nasce anche dalla rinuncia, non arrenderti ti rende migliore

In genere, gli atteggiamenti relazionali e comunicativi negativi, che producono sofferenza, infelicità, conflitti e dissapori, che siano sul lavoro, o in famiglia, nella coppia o tra genitori e figli, non nascono dal “non arrendersi mai”.
Nascono, nella maggior parte dei casi, dal fatto che qualcuno si è arreso, in qualche momento della sua vita, senza rendersene conto. E l’aver abbandonato la sua giusta strada, nel tempo, ha creato sentimenti negativi, visioni non equilibrate, pesantezza interiore.

La pesantezza e l’infelicità interiore, purtroppo, spesso si manifestano soprattutto all’esterno. Tanto meno una persona è consapevole del fatto che ha rinunciato ad una parte di se stessa, tanto più nei suoi comportamenti avremo segnali di stress.
Tanto più una persona diventa consapevole di quanto le scelte di oggi possano aiutarla a creare il futuro che desidera, tanto più i suoi comportamenti miglioreranno. E cambia anche il modo di pensare e sentire il passato. Anche questo è “non arrendersi”.

Non arrendersi al passato per cambiare il futuro

Puoi avere avuto, nel passato, dei genitori che non hanno saputo amarti, un partner che ha tradito le tue aspettative, un amico che ti ha deluso, un lavoro che hai scelto basandoti su presupposti che si sono rivelati errati. Come dice il nome stesso, è passato. Non c’è più, e non ha potere sulla tua vita, se tu non gliene dai.
Perciò, non aggrapparti al passato come giustificazione per non assumerti il coraggio della tua felicità. Non arrendersi mai vuol dire che puoi sempre andare avanti, progredire, scegliere, anche se ieri, o l’altro ieri, non hai saputo farlo nel modo più giusto per te, potrai farlo oggi, e domani, e dopo domani, e sempre.

  1. Non arrendersi mai è saggezza
  2. Non arrendersi mai è consapevolezza. Anche, motivazione, determinazione, forza di volontà.
  3. Per non arrenderti mai devi imparare ad amarti, a credere in te stesso, a scegliere con la massima attenzione i valori e le visioni cui dedicare la tua vita.

Così come il passato è passato, la vita è vita: hai questa, a tua disposizione, adesso. Usala bene. Ricerca le prospettive migliori dentro di te, per creare la tua vita nuova.
La prospettiva migliore quando la trovi, lo sai, perché è quella che ti fa stare bene, ti fa sentire bene, ti fa venire voglia di essere migliore, e anche di far stare bene gli altri. Nel modo giusto, sulla strada giusta, grazie alla filosofia giusta, che deve sempre essere ben adatta alla tua natura ed alla tua vita.
Ti saluto con due massime, la prima, di Publilio Siro, “Numquam periculum sine periclo vincitur”, “Non si vince un pericolo senza correre un pericolo”, che significa che se resti sempre nella tua zona di comfort, sarà difficile vedere cosa possa esserci di bello, fuori. E la seconda, di Orazio: “Sapere aude”, “Abbi il coraggi di conoscere”. Conoscere come imparare, come accettare la realtà, e usare questa conoscenza per trasformarla: questo è non mollare mai, usare la consapevolezza come fonte di trasformazione. Puoi iniziare dall’analisi di grafologia evolutiva® della tua scrittura, e poi costruire la tua strada giusta su misura. Puoi farlo con me. Se vuoi conoscere il mio metodo ed imparare a non arrenderti mai nella tua vita, sul mio blog, annarosapacini.com, pagina contatti, trovi tutti i miei recapiti o scrivere a info@annarosapacini.com
E un buon strumento per l’allenamento della filosofia interiore è il mio podcast, Comunicare per essere®. Puoi iscriverti gratuitamente, se non lo hai ancora fatto, dal mio blog o dalla tua app per musica e podcast preferita. Iscriviti anche al mio canale video, YouTube, e seguimi sul social che più ami. La mia massima pratica della puntata è: nessuno arriva lontano se gli fanno male i piedi, che vuol dire prenditi cura del tuo corpo fisico, perché corpo e mente lavorano meglio quando stanno bene. Ciao, grazie per essere stato con me, ti aspetto alla prossima puntata.

“Per non arrenderti mai devi imparare ad amarti, a credere in te stesso, a scegliere con la massima attenzione i valori e le visioni cui dedicare la tua vita”

– Annarosa Pacini

Torna su