Il valore del conforto

Il conforto è una forza straordinaria, che puoi essere, e dare. Il valore del conforto è qualcosa che nasce in profondità, e va in profondità. E tanto più funziona, quanto è vero, cioè legato ad una visione interiore di vita salda. Perché dare conforto implica che riesci a restare ben centrato su te stesso e la tua vita anche quando fuori le cose sembrano darsi da fare per farti rallentare, cambiare, cedere. Il primo valore del conforto riguarda chi lo dà, se è una scelta autentica, una filosofia di vita che t’impegni a vivere quotidianamente. Da lì, si propaga in ogni dove, e, di persona in persona, aiuta a vivere meglio. Se pensi di non poterlo avere, o non poterlo dare, ti dico che ti sbagli, so che puoi. Ti spiego perché, poi starà a te decidere se questa visione di vita ti appartiene, e lì, scoprirai che la forza che cerchi, già ce l’hai.
(Scorrendo la pagina puoi leggere la trascrizione dell’audio della puntata)

Il conforto che dai, il conforto che ricevi

Quando preparo un podcast, cerco sempre idee che mi ispirino, perché è una dedizione, per me, e non un dovere. Questa volta l’ispirazione arriva da due bei messaggi, che ho ricevuto a poca distanza l’uno dall’altro, su Facebook. Giuseppe, che, condividendo un mio post, ha scritto: “è molto gratificante e confortante ascoltare tutte le tue indicazioni, danno un certo senso di rilassamento e voglia di benessere anche a me che avevo 1000 difficoltà sono ormai non vedente ma per nulla scoraggiato con tanta voglia di vivere ringrazio la tua professionalità e gentilezza, ti ascolto e condivido con piacere”, e Margherita, anche lei ha condiviso un mio post, e ha scritto questa piccola frase bellissima: “mia compagna di viaggio”. Margherita e Giuseppe, grazie, siete un conforto, dal latino “confortare”, rendere forte. Ma cosa fa, il conforto? Sempre il dizionario, che è semplice ma diretto, ci ricorda che il conforto è un sentimento di sollievo che una persona afflitta da dolori, disgrazie, preoccupazioni prova per le parole di una persona amica; dare conforto, ricevere conforto. Credo sinceramente che il conforto sia bidirezionale, una forma di comunicazione umana. Se lo dai, allora, anche, lo ricevi.

Compagni di viaggio

Per me è così: da tanti anni mi dedico a questo podcast con il sincero e profondo intento di aiutare e condividere. E tante volte ho ricevuto messaggi come questi, di Giuseppe e Margherita. Di persone che, da ogni parte del mondo, da dentro la loro vita, le loro situazioni, facili e difficili, belle e meno belle, faticose, da cambiare o da scegliere, mi dicono che mi ascoltano e si sentono meglio, più serene, più fiduciose, quello che Giuseppe ha definito “senso di rilassamento”, che viene dalla pace, la pace che costruisci, che arriva dalle parole, che portano il bene. Questo è il mio intento, portare il bene, costruirlo, renderlo visibile, vita attiva e concreta.

E grazie, mille volte grazie, devo dire a quelle care persone, i miei clienti e allievi, che mi scelgono, che lavorano con me, che mi donano la loro fiducia, e mi regalano tanto conforto. Perché i loro successi, le loro conquiste, mi rendono più forte, e questa forza si condivide, ed io, rendo più forti loro. Questo è alla base del mio approccio, un umano e profondo dialogo, consapevolmente scelto, consapevolmente tradotto in realtà.  Poi, quella frase così piena di significato di Margherita, “mia compagna di viaggio”, quanto altro conforto regala. Perché sì, siamo compagni di viaggio, condividiamo la vita e le sue difficoltà, le sue bellezze, le speranze, il nostro essere umani. Siamo compagni, dove “compagno” viene dal latino medievale, “cum”, “insieme con” e “panis”, “pane”, e vuol dire “colui che mangia il pane con un altro”, e, anche, di persona che “fa il paio con un’altra”, che ha molti tratti in comune.

Illumina la tua vita

Perché, tante volte mi sono chiesta, nel tempo, così tante, tantissime persone si riconoscono con i valori che mi ispirano? La risposta la conosco da tempo: perché tutti noi siamo portatori della verità, tutti noi, ogni essere umano, ha dentro di sé la spinta verso il bene, verso l’essere migliore, il creare qualcosa di bello. Poi, la vita, le esperienze, le rinunce, il non avere le idee chiare o farsi troppo influenzare da ciò che non ti appartiene, tante cose che vengono da fuori di te possono allontanarti dalla tua via, che però non si smarrisce e non si perde, è sempre lì. Quella è la via che percorro, la via che sempre vedo, quella che condivido, e per questo le persone la riconoscono, perché è una verità della vita. Una via che riconosci perché viene da fuori di te ed io ti aiuto a riconoscerla, ma anche da dentro di te.

È che oggi, in questo mondo che si è un po’ perso, dove i cattivi pensano di essere buoni, chi fa il male crede che sia un bene, in tanti hanno smarrito la rotta. Ma sono di più quelli che vogliono mantenerla, ritrovarla, renderla più forte. Questo è il conforto, ed è bello, sapere che ti rendo più forte, e voglio ringraziarti, ringraziare, Giuseppe, Margherita, Esperanza, Alberto, Antonio, Fernanda, Alessandra, Silvana, Raffaele, Luigi, e potrei continuare con un elenco di nomi lunghissimo, perché tu, perché voi, mi date conforto, mi rendete più forte. Testimonianza vivente di quanto siamo simili, nella nostra umanità, ed è per questo che da sempre ho cercato il mio modo, una strada che esprima ciò che sono, e l’ho trovato, e l’ho applico nel mio lavoro, e così i miei straordinari clienti, perché ogni persona possa esprimere questo valore che è, secondo il suo essere, unico.

Confortare: essere forte, per rendere forti

Siamo compagni di viaggio, sì. E il “conforto”, vorrei ricordare ancora, nulla a che fare con il “comfort”, che il comfort può rammollirti, tenerti fermo dove sei, mentre il conforto è sempre sincero, e se lì dove sei non fa per te, allora ti aiuta ad andare dove finalmente troverai la vita bella che meriti. Tornerò su questo tema, che mi sta molto a cuore. Vorrei soltanto ricordarti che puoi essere e dare conforto, a te stesso, e che solo così puoi darlo agli altri. Credimi, se ti dico che sto affrontando delle prove molto difficili, che mentre do conforto a così tante persone, così lontane e insieme, compagne di viaggio, ho qualcuno tanto vicino che di conforto non ne vuole e non ne dà. E questo mi ispira ad agire ancora meglio, ancora di più.

Perché se vuoi cambiare la tua realtà, deve essere coerente con te stesso, altrimenti sarà la realtà a cambiarti, ma se ti allontani dalla verità dell’essere che solo ti rappresenta, di fatto, rinunci alla tua vita più vera. Per questo, la visione interiore è fondamentale per essere conforto: devi imparare a darti forza, e così, puoi essere forza. Una scelta di vita da essere quotidianamente, sempre. Per questo, se pensi di non poterlo avere, ti stai ingannando. Inizia, da qualcosa di piccolo, che anche un gesto, una parola, un aiuto, anche il più piccolo, può essere grandissimo.

La forza che già è dentro di te devi decidere di usarla

Ogni albero secolare è stato un seme, ma se non avesse incontrato la terra, se qualcuno non lo avesse piantato, che sia stata la mano di un uomo o la saggezza dell’universo, quell’albero maestoso non sarebbe lì. Così è per il tuo conforto. Pensaci, che riflettere fa molto bene all’anima, su cose che riconosci come tue, che ti danno forza, e su cose cui magari non hai mai pensato, ma lo stesso, sono dentro di te. Un mio caro cliente, che sta facendo un percorso grandissimo, mi ha detto che aveva iniziato a seguire i miei podcast per la sensazione di tranquillità che gli trasmettevo. E poi, ha iniziato ad usare quello che comunicare per essere® è, perché voleva essere un se stesso che sentiva di essere, più felice, più libero, ed ha trasformato così tante cose, e sta portando conforto, nella sua vita, alle sue battaglie, alla sua realtà, alle persone che ama. So che scoprirai che già ce l’hai. Adesso, devi soltanto scegliere di usarlo.

E se mi permetterai di aiutarti, lo farò molto volentieri: annarosapacini.com, pagina contatti, trovi i miei recapiti, scrivimi, chiedi ciò che vuoi sapere sul mio metodo, parliamone. Trovi comunque tanti strumenti che puoi scegliere, sul mio sito, dalla pagina “Per te”, anche adesso, e puoi seguire questo podcast, pubblico le nuove puntate e tutti i testi, ogni settimana nel mio blog, dall’archivio puoi cercare tanti approfondimenti sui temi che ti interessano, ed iscriverti liberamente dalla tua app preferita per musica e podcast. E non dimenticare di iscriverti al mio canale video su YouTube, seguirmi sul tuo social preferito, mi trovi sui principali. E se vuoi aiutarmi ad aiutare, condividi questo podcast, i miei post, lascia un commento, un like, grazie. Tutto può essere conforto.

Per salutarti, aforismi e musica, altri modi per dare e ricevere, conforto. Lao Tzu: “Chiunque voglia portare la luce, deve conoscere le tenebre che sta per rischiarare”. Thomas Eliot: “Solo chi rischia di andare troppo lontano avrà la possibilità di scoprire quanto lontano si può andare”. Marchesa de Maintenon: “La maniera migliore per alleviare le proprie sofferenze è dare sollievo a quelle degli altri”.

Il brano è: “Hopeful”. Perché sì, diciamoci la verità, ne serve tanta, di speranza, per ogni tipo di conforto, e più la coltivi, più ne troverai e più ne potrai donare. Grazie di essere con me in questo viaggio, ti aspetto alla prossima puntata. Ciao ciao

“Se vuoi cambiare la tua realtà, deve essere coerente con te stesso, altrimenti sarà la realtà a cambiarti, ma se ti allontani dalla verità dell’essere che solo ti rappresenta, di fatto, rinunci alla tua vita più vera” -Annarosa Pacini

Crescita e realizzazione personale, comunicazione, motivazione, ispirazione, evoluzione, coaching on line – frasi, pensieri, aforismi e citazioni tratti dal lavoro della dr.ssa Annarosa Pacini , per un approccio originale alla scrittura personale della vita (© tutti i diritti riservati: è consentito l’uso con la citazione della fonte e link al sito)

Torna in alto